30 anni di «Ghost»: le lezioni d’amore e di vita universali da un film cult

La pellicola d’amore più iconica di tutti i tempi, capace di far piangere anche i lupi di Wall Street e far sognare il grande amore alle più ciniche, soffia su 30 candeline. Kleenex alla mano, ecco le lezioni che abbiamo imparato dal film1. La ceramica può essere mooooolto erotica 2. Sexy e sensibile è una combo possibile 3. Mai trattenersi nei sentimenti 4. L’amore (vero) è eterno 5. Niente è più romantico di una vecchia canzone 6. Amare è condividere (anche) lo stesso kleenex Ci sono film che pure se passano in Tv per  milletrecentotrentotto volte tu stai là che li guardi come fosse la prima. E ti emozioni, e ti batte il cuore, e ridi, e piangi (tantissimo, cavolo). Ghost  fa assolutamente parte del club «ti vedrò finché morte non ci separi» (appunto) e fa effetto pensare che è stato proiettato al cinema la prima volta 30 anni fa , esattamente il 13 luglio 1990. Doveva essere una pellicola estiva, senza tante pretese, quasi un film di nicchia. E invece è diventato un successo planetario,  il miglior film del 1990 con un incasso superiore a 500 milioni di dollari. Senza contare che si è aggiudicato due premi Oscar (tra cui miglior attrice non protagonista a Whoopy Goldberg).

La combo di romanticismo, thriller, ghost story e commedia a cui nessuno dava credito, si è rivelato invece un cocktail esplosivo e vincente, che ha fatto schizzare alle stelle la carriera di Demi Moore, Patrick Swayze e Whoopy Goldberg . Nei mesi successivi l’uscita del film, tutti hanno canticchiato Unchained Melody, tutti all’istante (lo crediamo fortemente) si sono iscritti a un corso di ceramica, tutte sono andate dal coiffeur con la foto di Demi Moore e il suo doppio taglio, mentre le coppie hanno cominciato a dirsi «ti amo» e«idem». Anche se lei, nel 99,9% dei casi, quel «ti amo» in realtà lo ha detto pensando a Patrick Swayze, eletto l’anno dopo l’uscita del film, ça va sans dire, uomo più sexy del mondo dal magazine People.

E, pensare che non doveva essere lui il Sam Wheat della pellicola. Per il ruolo il regista Jerry Zucker avrebbe preferito Mel Gibson, Kevin Costner o Harrison Ford. Che declinarono tutti perché non interessati a interpretare un fantasma innamorato, per loro troppo sdolcinato. Ma colui che aveva già fatto battere il cuore a tutte le adolescenti del mondo in Dirty Dancing si è dimostrato nuovamente generatore di sbalzi ormonali seriali , mixando muscoli da macho man a un animo sensibile q.b. (non solo nella finzione ma anche nella realtà. La parte è stata sua dopo che il regista ha visto un’intervista in cui l’attore scoppiava a piangere parlando del padre scomparso).

Nella gallery, per i 30 anni dall’uscita del film che ha riunito in un unico batticuore e milioni di lacrime tutte le ragazze romantiche del mondo, abbiamo raccolto le lezioni di vita e d’amore universali che abbiamo imparato da Ghost , valide ieri, oggi e domani. E, ora a sospiri unificati, buona visione.

LEGGI ANCHE I benefici dei baci e quelli dei film che avremmo voluto dare noi

LEGGI ANCHE I divi sessantenni nel 2020 attivatori di endorfine (ancora)

LEGGI ANCHE Lezioni Girl Power da Cercasi Susan Disperatamente (che compie 35 anni)https://www.vanityfair.it/benessere/what-women-want/2020/07/13/ghost-compie-30-anni-lezioni-vita-amore-film-cult-demi-moore-patrick-swayze