7 consigli per stimolare i capezzoli che puoi provare subito

Con la lingua, con la pressione, in diverse posizioni, con i sex toys… I capezzoli sono una delle zone erogene più sensibili e meno sfruttate. Recuperate subito il tempo perduto!Lingua e preliminari Doggy style Un po’ di pressione La posizione del cucchiaio La sedia Il ponte sessuale Vai di solletico! Per molte donne (e anche molti uomini), i capezzoli sono zone erogene . Questo perché la sensazione di piacere provata dai capezzoli arriva nella stessa parte del cervello dove terminano le sensazioni che arrivano dalla vagina , dal clitoride e dalla cervice .

Lo studio che lo dimostra risale al 2011 ed è stato pubblicato sul Journal of Sexual Medicine e ha mappato i genitali femminili sulla porzione sensoriale del cervello. Utilizzando la risonanza magnetica funzionale (fMRI), i ricercatori hanno notato quali aree del cervello si attivavano quando le donne toccavano varie parti del loro corpo. Le aree cerebrali di rilevamento genitale nelle donne corrispondono all’incirca alle stesse aree negli uomini, ma la scoperta del capezzolo è stata una sorpresa.

Per il loro studio, i ricercatori, guidati da Barry Komisaruk , psicologo presso la Rutgers University, hanno reclutato 11 donne sane e non gravide di età compresa tra i 23 e i 56 anni. All’interno dello scanner cerebrale, ogni donna ha stimolato il suo clitoride, la vagina, la cervice e il capezzolo picchiettando ritmicamente con un dito o, nel caso della vagina e cervice, usando un dildo di plastica.

Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che la stimolazione del capezzolo si è manifestata nell’area del cervello che riceve le sensazioni toraciche, ma è comparsa anche accanto alle sensazioni genitali nel lobulo paracentrale mediale , che si trova nella parte superiore del cranio, nella fessura tra le due metà del cervello. Sebbene i capezzoli non siano neanche lontanamente vicini ai genitali, toccarli illumina la stessa parte di cervello , che si accende se a essere toccati sono i genitali.

Ragion per cui è possibile avere un orgasmo anche senza avvicinarsi alla vagina? Oh sì, e anche esplosivo. I capezzoli, se toccati nel modo giusto, possono far esplodere fuochi d’artificio in tutto il corpo. E l’orgasmo che ne deriva è un qualcosa di totalmente inaspettato: si avvicina di soppiatto e poi esplode dal nulla. Le sensazioni si diffondono in tutto il corpo mentre il piacere cresce lentamente e gradualmente. E può essere ancora più intenso, se il sesso è fatto durante il ciclo , in quanto i cambiamenti ormonali e il seno più florido contribuiscono ad aumentare l’eccitazione.

E la buona notizia è che non riguarda solo le donne: anche gli uomini possono provare orgasmi solo stimolando i capezzoli. Ma attenzione, essendo una zona molto sensibile, prima di avvicinarvi senza remore alla zona erogena in questione, chiedete al partner se lo gradisce.

Come stimolare quindi i capezzoli? Abbiamo chiesto agli esperti di JOYclub ,  la community che promuove un approccio alla sessualità libera e consapevole, di suggerirci alcuni giochini e tecniche da mettere in atto tra le lenzuola. Nella nostra gallery, trovate 7 strategie per toccare il cielo con un dito… sul capezzolo!

LEGGI ANCHE Sesso: perché fa bene e quante volte farlo

LEGGI ANCHE «Sexual Positivity»: esplorare e parlare di sesso senza imbarazzohttps://www.vanityfair.it/benessere/sesso/2020/11/14/orgasmo-zone-erogene-7-consigli-per-stimolare-capezzoli-che-puoi-provare-subito