«A Palazzo qualcuno odiava Megan Markle (perché non sapevano come gestirla)»

Parla Robert Lacey, autore del nuovo libro sulla frattura tra William e Harry: «A corte pensavano che il duca di Sussex avrebbe sposato una brava ragazza e sarebbe andato a vivere in campagna. Non si aspettavano una simile bomba»27 novembre 2017 18 maggio 2018 26 Luglio 2018 Novembre 2018 2 aprile 2019 6 Maggio 2019 Agosto 2019 Ottobre 2019 Dicembre 2019 8 Gennaio 2020 9 marzo 2020 «A Palazzo qualcuno odiava Meghan Markle ». Parola di Robert Lacey, il celebre biografo reale che a brevissimo tornerà sugli scaffali con «A Battle of Brothers» , un libro che analizza la frattura tra William e Harry . Parlando al Sunday Times proprio dei recenti litigi tra i fratelli-principi, l’esperto si è soffermato sull’ex attrice americana riconoscendole un ruolo fondamentale sugli ultimi eventi in casa Windsor.

«A corte pensavano che Harry avrebbe sposato una brava ragazza di nome Annabel o Henrietta, e poi sarebbe andato a vivere in campagna », afferma Lacey. «Ma non è andata così, nessuno si aspettava una simile bomba . Quando nella royal family è arrivata Meghan, infatti, gran parte dello staff non sapeva come approcciarsi e comportarsi. Così, piano piano, sono nate e cresciute ostilità personali, spesso reciproche».

Lacey dice inoltre di aver identificato chi a Palazzo avesse una grossa rivalità con Meghan, ma di non poterlo rivelare. «Le mie critiche sono per tutti, inclusa la regina Elisabetta » , si legge sul tabloid. Sì, perché la sovrana – secondo la ricostruzione del biografo – seppur avesse intuito con anticipo le intenzioni dei Sussex progettando persino una possibile soluzione, non è stata poi rapida a metterla in pratica.

«L’idea era proporgli un trasferimento in Sudafrica , a Johannesburg, dove avrebbero conservato un ruolo di grande responsabilità all’interno del Queen’s Commonwealth Trust e avrebbero inoltre potuto portare avanti i loro progetti sociali », ha dichiarato Lacey la scorsa settimana. «L’errore della sovrana, su pressione dei figli, è stato sostituire lo storico segretario privato Christopher Geidt con Edward Young ».

Che non si è reso conto delle potenzialità rivoluzionarie di Meghan. A corte – a quanto pare – non è stato l’unico.

LEGGI ANCHE La regina Elisabetta «richiama Harry a Londra per un confronto urgente»

LEGGI ANCHE Harry e Meghan: «I nostri preziosi momenti con Archie»https://www.vanityfair.it/people/mondo/2020/10/14/meghan-markle-palazzo-qualcuno-la-odiava-nuove-rivelazioni-harry-reali