Bielorussia, la protesta delle donne in bianco

Hanno sfilato nel centro di Minsk contro la violenta repressione, da parte delle forze dell’ordine, delle poteste contro la rielezione di LukashenkoVestite di bianco, si tenevano per mano. Alcune portavano mazzi di fiori. Le donne bielorusse, centinaia e centinaia, hanno sfilato nel centro di Minsk contro la violenta repressione delle proteste da parte delle forze dell’ordine . È da domenica sera, da quando la commissione elettorale ha annunciato la vittoria del presidente uscente Aleksandr Lukashenko – che sarebbe stato rieletto per la sesta volta con l’80 per cento dei voti – che le manifestazioni in Bielorussia non si placano. La candidata dell’opposizione, Svetlana Tikhanovskaya, avrebbe ricevuto meno del 10 per cento dei consensi: agli oppositori di Lukashenko (che poco tempo fa aveva detto: «La nostra costituzione non è fatta per una donna, e la società non è abbastanza matura perché una donna diventi presidente, perché la costituzione dà poteri forti al presidente») sembra un caso di evidente broglio elettorale, dal momento che la donna aveva ottenuto ampi consensi in tutta la nazione. Tikhanovskaya ora ha raggiunto la Lituania (dove ha già portato al sicuro i suoi figli): sarebbe stata minacciata e costretta a fuggire.

Le donne in bianco hanno pacificamente sfidato migliaia di agenti in tenuta anti-sommossa, armati e pronti a reprimere con la violenza le opposizioni. Hanno chiesto che gli amici e i parenti, detenuti perché avevano manifestato, fossero rilasciati: si sono anche radunate fuori dal carcere dove sono ancora imprigionate le persone che hanno partecipato alle proteste. Il corteo ha sfilato al grido di: «Crediamo, possiamo, vinciamo! », fino alla stazione della metropolitana Park Chelyukintsev, poi è tornato al punto di partenza. A sostenere le manifestanti, i cittadini affacciati alle finestre e ai balconi. Dopo avere deposto i fiori sul marciapiede, nei pressi della piazza Jakub Kolas, le donne in bianco hanno sciolto il corteo per cercare di evitare la repressione da parte delle forze di polizia.

LEGGI ANCHE Svizzera, la protesta delle donne contro la violenzahttps://www.vanityfair.it/news/politica/2020/08/13/bielorussia-la-protesta-delle-donne-bianco