Botox per le labbra, o «lip flip», vs filler: quale scegliere?

lip flip instagram landscape

La tendenza in ascesa per chi vuole ritoccare le labbra prende il nome di «lip flip» e prevede l’uso di tossina botulinica. Vi spieghiamo la differenza con il classico filler all’acido ialuronicoMedicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Medicina estetica, mai sentito parlare di lip flip? Da quando nel 2002 è stato approvato per uso cosmetico dalla FDA (U.S. Food and Drug Administration), il trattamento medico-estetico a base di botox è diventato uno dei più richiesti per appianare i segni di espressione di contorno occhi e fronte. In tempi recenti, però, la tossina botulinica è diventata protagonista anche di un altro tipo di protocollo, dedicato questa volta al contorno labbra . Si chiama lip flip e arriva dall’East Coast.

PROCEDURA LIP FLIP SOTTO LA LENTE

Come spiega alla versione inglese di “Harper’s Bazaar ” Lara Devgan , chirurgo estetico tra i più quotati a New York , con lip flip ci si riferisce a una nuova procedura con iniettamento di mini quantitativi di botox agli angoli della bocca e vicino all’arco di Cupido, ossia il solco sottonasale. Rapido e indolore, il trattamento lip flip richiede meno di 10 minuti , regalando una delicata distensione delle labbra , con effetto ottico di maggiore pienezza, percepibile già dopo qualche settimana , con durata di circa tre mesi.

LIP FLIP BOTOX VS FILLER CON ACIDO IALURONICO: QUALE SCEGLIERE?

Secondo la dottoressa Valentina Finotti, chirurgo plastico e medico estetico della clinica Sotherga , occorre fare alcune precisazioni, senza farsi contagiare dalle mode del momento. «Tra lip flip e filler con acido ialuronico ci sono alcune differenze di base . Nel caso del lip flip, infatti, la tossina botulinica viene diluita parecchio , andando a praticare delle micro-iniezioni in modo tale da ottenere un effetto finale di labbro leggermente più disteso, con rilievo del vermiglio , che sarebbe la zona del passaggio tra labbro rosa e labbro rosso. Questo protocollo può essere adatto a quelle pazienti che si dicono spaventate dalla prospettiva di un incremento volumetrico delle labbra, dato che il “lip flip” non comporta una modificazione dei volumi. E può aiutare in caso di codice a barre evidente , per ringiovanire l’area del contorno labbra con resa naturale. Al contrario, non lo consiglierei mai alla ragazza che sogna un labbro polposo , effetto che si ottiene decisamente meglio usando filler di acido ialuronico , in grado di ridefinire la bocca e regalare il famoso effetto plumpy che piace alle più giovani».

VERDETTO FINALE

Sempre secondo Finotti, mettendo sul piatto della bilancia i due protocolli medico-estetici destinati alle labbra, vince il filler a base di acido ialuronico . «Due le motivazioni», sottolinea l’esperta. «In primis va detto che, allo stato attuale delle cose, nella regione delle labbra la tossina botulinica è considerata off-label , vale a dire che non è stata autorizzata dall’FDA , che per il momento non ha ancora offerto indicazioni in merito a questo tipo di utilizzo. Un presupposto in più, dunque, per affidarsi rigorosamente a professionisti qualificati, in grado di calibrare la diluizione del Botox e centrare la profondità di inoculo, pena una lieve immobilizzazione dell’area (effetto collaterale non da poco, dato che la bocca ha in primis una funzione pratica). La seconda ragione per cui caldeggio il filler piuttosto che il lip flip sta nel vasto assortimento di acidi ialuronici oggi a disposizione del medico, che ha la possibilità di ridefinire le labbra in maniera molto naturale e, soprattutto, personalizzata e completamente sicura ».

Nella gallery abbiamo raccolto alcune star le cui labbra sono tra le più citate al cospetto dei medici estetici (della serie “voglio la sua bocca”), più i cosmetici must-have  per mantenere quest’area del viso sempre al top.

LEGGI ANCHE Kate Middleton, 38 anni, è boom di ritocchi per copiare la sua «happy face»

LEGGI ANCHE Tendenze medicina estetica 2020: i nuovi trattamenti multifunzionali

 https://www.vanityfair.it/beauty/viso-e-corpo/2020/01/14/botox-labbra-lip-flip-filler-acido-ialuronico-gonfiare-labbra-differenze-quale-sceglere