C0C: ripartire da Zero per andare più forte

Club to Club, rassegna torinese sul contemporaneo, ha rimandato le celebrazioni per il ventennale e lanciato il suo spin-off virtuale per definire un nuovo immaginario ai tempi della pandemia. A conferma della sua passione per l’avanguardia e per supportare il mondo della musica in un momento così complicato, Audi ha rinnovato la sua collaborazione con il Festival per il quinto anno consecutivo. Sotto i riflettori, la nuova A3 Sportback TFSI eClub to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Negli anni 2000, quando indie era la parola d’ordine dell’anticonformismo intelligente, gli amanti della musica di confine partecipavano al C2C , il Club to Club di Torino, per farsi un’idea del futuro. Con un unico biglietto era possibile entrare in tutti i club nell’area dei Murazzi del Po e ascoltare talenti proiettati nel domani, sempre in sfida al gusto e al luogo comune. A distanza di 20 anni dalla sua prima edizione il festival è cresciuto (l’anno scorso c’erano 30mila persone provenienti da 45 Paesi), mantenendo intatta la sua vocazione avanguardista. E per questo motivo è riuscito ad adattarsi a tutto, pandemia compresa. L’edizione 2020 di Club To Club , infatti, era stata concepita dagli organizzatori come una grande celebrazione per i venti anni di una kermesse che ha reso Torino capitale dell’utopia musicale. Ma grazie alla sua storia e alla progettualità che da sempre si confronta con gli stilemi internazionali del nuovo millennio, C2C ha avuto la capacità di mutare a ogni edizione per mantenere la propria visione costantemente unica e identitaria.

Nell’anno del Covid, quindi, la rassegna si è imposta uno scatto evolutivo e ha preso il nome del suo spin-off virtuale, C0C (CzeroC). Un «evento zero» già previsto dal cartellone originario, ma che ora ha definito un nuovo immaginario multidisciplinare in risposta agi eventi del 2020. Sono stati presentati progetti artistici straordinari e di grande attualità: una programmazione artistica nazionale, di respiro internazionale, che ha incluso show speciali e performance site-specific, in prima assoluta, in assenza di pubblico e live su clubtoclub.it, installazioni sonore, conversazioni e pubblicazioni tematiche, show visivi. Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte

Tra i luoghi scelti per rappresentare le tre anime della città, barocca, industriale e contemporanea, c’erano Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, OGR-Officine Grandi Riparazioni, Porta Palazzo, Fondazione Accorsi-Ometto, Teatro Carignano. Nel weekend del 21 e 22 novembre, inoltre C0C è approdato a Lunetta, piccola borgata del XVII secolo nel comune di Mombarcaro: insieme al progetto Lunetta11, Club To Club ha dato vita a un percorso annuale per realizzare nel 2021 una soundscape diffusa nel territorio dell’Alta Langa. E se il 2020 è stato un anno zero, il ventennale di Club To Club sarà celebrato nel 2021, con C20C .

A conferma della sua «passione» per l’avanguardia e per le tematiche della sostenibilità, Audi ha rinnovato la sua collaborazione con il Festival per il quinto anno consecutivo, con il dichiarato obiettivo di supportare il mondo della musica in un momento così complicato e indicare la via verso un domani che metta al centro l’uomo e il suo rapporto con l’ambiente. Per questo ha esposto A3 Sportback TFSI e , la nuova ibrida plug-in che conferma l’impegno di Audi verso una mobilità più sostenibile, nelle principali location degli eventi musicali di C0C . Grazie alle sue prestazioni dinamiche e sostenibili, Audi A3 Sportback TFSI e apre un nuovo capitolo nella mobilità. Design, tecnologia e animo sportivo in armonia con l’ambiente sono gli elementi che creano un’auto capace di procedere in direzione del futuro, in perfetto accordo con la visione della kermesse torinese. Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte Club to Club presenta C0C: ripartire da Zero per andare più forte

Ponendosi come co-producer dell’evento, Audi ha apportato il suo know-how e la sua trasversalità anche in occasione dei C0C Talks che si sono tenuti durante il Festival. Moderati da Carlo Pastore, dj, conduttore radiofonico e personaggio eclettico, gli incontri hanno toccato tematiche attuali come sostenibilità, anche in campo artistico, innovazione e new generation. Il 22 ottobre, nel talk Territori da conquistare – Il tema della sostenibilità in campo artistico e culturale è stato affrontato il tema dell’ecogical footprint: Audi e Club To Club hanno mostrato come, adottando modelli gestionali rivoluzionari, si possa concretizzare l’impegno a migliorare le proprie performance energetiche e ambientali. Il 6 novembre, in Press F to fill the gender gap , i ragazzi di Audi We Generation – il progetto dedicato ai giovani sviluppato da Audi ed H-FARM per sostenere la cultura dell’innovazione e del cambiamento – ed esperte italiane e internazionali hanno parlato della trasformazione del ruolo di giovanissime designer, progettiste e producer in un mondo fino a poco tempo fa esclusivamente maschile.

Con la supervisione del content creator e produttore musicale Klaus, il gruppo di studenti universitari ha fatto tappa a Torino e raccontato l’esperienza sui social con i codici di comunicazione propri del loro linguaggio, creando un canale di comunicazione privilegiato con la propria generazione. Il 7 novembre, infine, il talk Red Alert ha indagato sull’importanza dell’innovazione in ambienti ancora refrattari al cambiamento. Le interviste sono pubblicate sulla pagina myaudi.it/it/live/audi-e-club-to-club-presentano-c0c , mentre gli streaming sono visibili sui canali del C2C e di Dice .https://www.vanityfair.it/music/concerti-eventi/2020/11/13/c0c-ripartire-da-zero-per-andare-piu-forte