Carnevale di Venezia: l’emozione del volo dell’angelo (e gli altri «voli»)

Domenica 16 febbraio si apre ufficialmente il Carnevale con lo spettacolare volo della Maria dal Campanile di piazza San Marco: come è iniziato, cosa ci aspetta e perché anche l’Aquila e lo Svolo sono da non perdereCarnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») Carnevale di Venezia: il volo dell’angelo (e gli altri «voli») I balli esclusivi nei palazzi, le feste in maschera anche in barca sul canale, ma la grande festa del Carnevale Venezia è in piazza: coinvolge tutti e quest’anno, rinata dopo essere stata sommersa dall’acqua, la città più bella del mondo la dedica all‘amore . «Il Gioco, l’Amore e la Follia. Game, Love and Folly» è il tema dell’edizione 2020, con un programmi di 150 eventi e 50 appuntamenti tra show e performance di ogni tipo, cominciando dal più spettacolare: il Volo dell’Angelo in Piazza San Marco , che si terrà domenica 16 febbraio alle 12 .

Quest’anno l’«angelo» è Linda Pani, la Maria vincitrice del Carnevale dello scorso anno, e i preparativi sono in corso da tempo per il volo che dal campanile di piazza San Marco la condurrà tra la folla che ormai da cinque secoli attende questo momento con grande stupore

COME È INIZIATO E CHI È L’ANGELO

La tradizione del volo risale al XVI secolo , quando un acrobata turco, camminando su una corda, riuscì ad arrivare da una barca ancorata sul molo al campanile per omaggiare il Doge. All’inizio infatti ero lo «Svolo del Turco » ma, quando ai funamboli si sostituirono giovani temerari veneziani che si cimentavano nell’impresa con ali posticce, cambiò nome per diventare il «Volo dell’Angelo». Nel 1759 uno di loro morì tragicamente durante la performance e per questo per circa tre secoli al Volo dell’Angelo venne sostituito il più sicuro «Volo della Colombina» , con una colomba di legno che sorvolava la folla di Piazza San Marco tra coriandoli e fiori. Dal 2001, però, ha ripreso la sua denominazione originaria: è di nuovo un artista in carne e ossa e esibirsi, e in particolare dal 2011 l’onore è riservato alla Maria dell’anno , la più bella tra le 12 ragazze veneziane selezionate per diventare le protagoniste del Carnevale (nella foto in cover di Getty Erika Chia, l’Angelo del 2019). Quello che non è cambiato è il corteo che attende l’angelo: cittadini, turisti, figuranti , tra i quali i partecipanti dal Corteo del Doge che anche quest’anno – a cura del C.E.R.S. (Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche) – precederà il grande evento.

IL VOLO DELL’AQUILA

Un momento così atteso che da qualche tempo a Venezia si fa il bis : dal 2012 durante il Carnevale c’è anche il Volo dell’Aquila , che quest’anno  si terrà il 23 febbraio alle 12 . In quest’occasione a calarsi dal campanile è un personaggio dello spettacolo o che si è distinto per meriti, per esempio sportivi o artistici, e desta sempre molta curiosità anche perché il protagonista è svelato sempre all’ultimo momento. Basti pensare che lo scorso anno erano molto insistenti le voci che indicavano Fedez come possibile Aquila , ma alla fine la scelta è ricaduta sulla campionessa di Short Track Arianna Fontana , vincitrice di 8 medaglie olimpiche. Il nome del 2020 è ancora top secret, quel che è certo è che anche l’Aquila sarà accolta in piazza da parate in costume e balli storici che promettono di incantare.

LO SVOLO

Ed è ancora un volo a concludere il Carnevale: il 23 febbraio sarà la volta dello lo Svolo del Leon , un tributo al Leone alato di San Marco, simbolo della città. Una tradizione recente introdotta negli anni in cui il regista Davide Rampello è stato direttore artistico del festival (dal 2011 al 2015). Dipinto su un grande telo rosso, il Leone sventolerà dal Campanile di San Marco accolto dalle 12 Marie e dall’ultima grande sfilata del Carnevale più spettacolare del mondo. Per vedere le foto sfogliate la gallery sopra

In questa gallery gli eventi del Carnevale di Venezia

LEGGI ANCHE Carnevale di Venezia 2020, gli eventi da non perdere

 https://www.vanityfair.it/viaggi-traveller/notizie-viaggio/2020/02/13/carnevale-di-venezia-lemozione-del-volo-dellangelo-e-gli-altri-voli