Come avere capelli lunghi e belli dopo i 45 anni

Anche per la chioma vale il detto «meglio prevenire che curare». Tagliare i capelli frequentemente è importante, ma fondamentale è la cura, dal parrucchiere quanto a casaLaura Dern Rossano Ferretti, Prodigio regenerating treatment Rachel Weisz Rene Furterer Paris Absolue Kératine OI Hair Butter di Davines Kate Beckinsale Virtue Smooth Shampoo Penelope Cruz Aishwarya Rai olio capelli di GISOU Gwyneth Paltrow Salma Hayek Botanicals Fresh Care Lavanda Eva Longoria Huile Céleste di Kérastase Demi Moore Sephora Instant Coconut Hair Mask Sarah Jessica Parker Gold Lust Masque di Oribe Elle Macpherson Aveda Invati Advanced Scalp Revitalizer Jennifer Aniston Jasmine and Henna Fluff-Ease (Belli Capelli) di Lush Sofia Vergara Heidi Klum Debra Messing Shu Uemura Art Of Hair Essence Absolue Catherine Zeta Jones Angelina Jolie Omia Linea Eco biologica Amy Adams Phytocyane Fiale di Phyto Claudia Schiffer Maschera ricostruttiva di Collistar Elizabeth Hurley Bed Head by TIGI Kate Moss Mádara 3Min Growth-Boost Scalp Treatment Nicole Kidman Jennifer Garner Protein Spray di label.m. Andie Macdowell Alfaparf Milano, Precious Nature Kristen Davis Fluido Super Ricostruttore di Biopoint Cindy Crawford Iman Helena Christensen Tyra Banks Maschera Capelli Erboristica di I Provenzali Eva Mendes Non è fondamentale solo un buon anti-age per la pelle del viso. Anche i capelli, con l’invecchiamento, si sfibrano e perdono acqua e nutrimento. Dopo i trent’anni, infatti, la chioma subisce una perdita di corposità e di idratazione, i bulbi si assottigliano e le punte tendono a seccarsi e a spezzarsi più facilmente. Bisogna prevenire, (meglio) su capello sano, per ispessire. Detto questo, il rimedio non è necessariamente un taglio corto o medio.

Lunghezze belle e corpose, come le star under quarantacinque nella gallery, si possono mantenere . Vedere, per esempio, alla voce Laura Dern che ha stregato tutti ai Golden Globes 2020 grazie anche alle sue onde perfettamente piene e selvagge. La vincitrice della categoria Best Supporting Actress per il film Storia di un matrimonio  ha 52 anni e una chioma bellissima come quando a 20 anni interpretava donne libere e selvagge per le pellicole di David Lynch. Supponiamo che, per avere radici così corpose, il suo hairstylist Ryan Trygstad abbia favorito un’asciugatura naturale per enfatizzare il mosso della Dern e che poi, solo nella parte esterna dei capelli, abbia proceduto con la creazione di onde messy con l’aiuto di un ferro, lasciando il volume sotto. Per questo motivo i capelli di Laura hanno retto tutta la sera senza perdere pomposità. In quanto a bellezza e luminosità la risposta è solo una: Laura Dern sa come prendersi cura della sua chioma.

Ma come fare? La parola all’hairstylist Marco Rizzi , del salone milanese Namu Hair e brand ambassador di Phyto. «La cura a casa è fondamentale ma il trattamento dal parrucchiere è ciò che dà per davvero la svolta». Ecco gli step per avere una chioma bella, corposa, luminosa, impeccabile insomma, anche superati i 45 anni.

PRIMA MISSIONE: TAGLIARE

«Non bisogna optare per un taglio pari ma nemmeno troppo scalato o sfoltito. I capelli devono essere pieni , per dare l’effetto volume, salvo qualche scalatura nei punti giusti per enfatizzare i tratti del viso e per non dare l’effetto opposto al capello, ovvero di troppa pesantezza. Il giusto compromesso, per tutte, sarebbe di tagliare i capelli ogni mese o mese e mezzo per eliminare le doppie punte e per permettere all’intera chioma di crescere di più e in modo decisamente sano».

PIÙ DEL TAGLIO SONO I TRATTAMENTI A VENIRE IN AIUTO

«Alla base di un capello sano, corposo, elastico e idratato ci sono trattamenti da salone da integrare nella hair routine. Una star ha una chioma curata perché va dal parrucchiere anche due volte a settimana. E a pensarci, fino a non molto tempo fa, le donne andavano più di frequente in salone e curavano i capelli di più rispetto a oggi. Il mio consiglio è di scegliere trattamenti alla cheratina, che ammorbidisce, ma anche quelli al collagene, i filler all’acido ialuronico, i burri che, insieme agli oli, nutrono ed elasticizzano. Tutte soluzioni che danno corpo, volume e rendono i capelli carichi di acqua e di nutrimento».

IL LAVORO DEVE CONTINUARE ANCHE A CASA

«Importantissimo è il pre-shampoo. Serve a preparare e tonificare il capello prima della detersione. Pulisce e detossina perfettamente la cute, un po’ come lo scrub che si fa al viso prima di tutta la beauty routine. Anche lo shampoo deve essere scelto con criterio. Sì agli idratanti, ai ristrutturanti, ai rimpolpanti perché danno più massa al fusto capillare. Altro prodotto fondamentale è la maschera, anche se ancora molte donne non la usano perché pensano appesantisca il capello. Sfatiamo questo mito. Le maschere, con i loro principi attivi, irrobustiscono in modo sano i capelli. Infine, importantissimo è il finishing, come i sieri per sigillare e proteggere la fibra. Utilizzandoli una volta al giorno servono a tenere i capelli nutriti e in forma. Un escamotage che dà anche uno strato in più al capello che, oltre a proteggerlo, lo rende anche ulteriormente rimpolpato, resistente, luminoso e bello».

GLI INGREDIENTI PIÙ PERFORMANTI

«Le sostanze capaci di curare al meglio qualsiasi tipo di fibra capillare danneggiata e renderla nel tempo estremamente forte, lucida ed elastica sono molteplici. Consiglio nello specifico il burro di karité, gli oli di macadamia, calendula, rosmarino e baobab, gli estratti di bambù, alga rossa e riso, l’estratto di malva e il collagene all’arancia, la cera di fiori di narciso e la ceramide di riso».

LEGGI ANCHE Tendenza capelli 2020: il «flipped bob» di ispirazione rétro e le acconciature vintage

LEGGI ANCHE Capelli 2020: tornano i tendrils anni ’90 in versione più romanticahttps://www.vanityfair.it/beauty/capelli/2020/01/14/capelli-lunghi-belli-sani-come-rinforzare-dopo-45-anni-prodotti