Come ridurre i consumi quando siete casa. Così si risparmia!

Impariamo come vivere al meglio la casa, senza sprecare energia e riducendo consumi, emissioni e spese in bolletta. Ecco i consigli da seguire e da mettere subito in praticaImposta al massimo i criteri di risparmio energetico dei computer Più LED per tutti Arieggia casa solo per pochi minuti Utilizza la domotica Scegli la caldaia giusta Fai docce brevi Controlla gli elettrodomestici Evita di lasciare il computer in standby Non esagerare con i gradi Accendi la luce solo quando è necessario Condizionatore: sì, ma senza esagerare Luce outdoor solo quando serve Quando si trascorrono molte ore in casa (e in questo periodo è successo), c’è il rischio di consumare più energia di quella necessaria. Se poi siamo anche in smart working , e quindi sfruttiamo la rete domestica e l’elettricità per lavorare da remoto, è ancora più probabile, con l’inevitabile aumento delle bollette.

La buona notizia è che bastano pochi accorgimenti per ridurre lo spreco sia in termini energetici che economici. Praticare piccole modifiche al nostro quotidiano, vuol dire ridurre i consumi e gli importi da pagare. Ricordiamoci però che solo un comportamento consapevole per 365 giorni l’anno consente di ottimizzare i consumi domestici e vivere meglio, risparmiando.

Pensate, ad esempio, che ogni grado di temperatura in più nelle nostre case ci costa circa il 7% di in più. Possiamo stare a 20-21°C e tenere il maglione invece di rimanere in maglietta e alzare la temperatura a 23-24°C.

E la stessa cosa vale quando parliamo di condizionatori . Già anni fa l’allora premier giapponese Koizumi emise una circolare in cui consigliava ai funzionari del governo di lasciare a casa giacca e cravatta dal primo giugno, eccezion fatta per le grandi occasioni. Koizumi chiese anche che non si eccedesse con l’uso dei condizionatori, raccomandando di regolare i termostati sui 28 gradi: il risparmio ottenuto fu valutato attorno a 70 milioni di kWh (pari alla produzione annua di due centrali elettriche di media grandezza).

Un altro esempio di come possiamo risparmiare stando a casa? Usando consapevolmente gli elettrodomestici . In tema di lavatrice , un ciclo a 90° consuma mediamente 1800 Wh (e costa 32 centesimi di euro) mentre un ciclo a freddo consuma meno di un decimo (149 Wh e 2,5 centesimi) e quelli a 30°- 40° consumano 497 Wh per 9 centesimi di euro. Ogni ciclo a 90° ingiustificato ci fa buttare più di 20 centesimi. Se abitualmente utilizziamo cicli a temperature medio basse è facile diminuire i nostri consumi fino al 50%.

E gli esempi di ciò che possiamo fare per limitare i consumi mentre siamo a casa sono molti. 12 da mettere subito in pratica li trovate nella gallery qui sopra.

LEGGI ANCHE 10 trucchi per risparmiare negli acquisti online

LEGGI ANCHE Come risparmiare con la regola del 50/20/30

LEGGI ANCHE Risparmiare: chiunque può farlohttps://www.vanityfair.it/mybusiness/news-mybusiness/2020/06/20/come-risparmiare-ridurre-consumi-a-casa