Dal rametto di mirto alla torta: le più curiose tradizioni dei royal wedding britannici

Delle nozze quasi segrete tra Beatrice di York e Edoardo Mapelli Mozzi conosciamo pochi dettagli. Ma gli sposi probabilmente, per compiacere nonna Elisabetta II, hanno seguito tutte le tradizioni che da secoli regolano la messa in scena dei matrimoni della famiglia reale britannicaLe nozze di Beatrice di York Le nozze di Beatrice di York Le nozze di Beatrice di York Le nozze di Beatrice di York Le nozze di Beatrice di York Le nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Il principe Filippo alle nozze di Beatrice di York Causa coronavirus e causa papà Andrea coinvolto nello scandalo Epstein, l’ultimo royal wedding in casa Windsor, quello tra Beatrice di York e Edoardo Mapelli Mozzi , è stato molto intimo, quasi segreto . Perciò non sappiamo se gli sposi abbiano rispettato tutte le tradizioni – alcune molto curiose – che regolano da secoli la messa in scena matrimoni della famiglia reale britannica .

Da quanto è trapelato finora, però, alcune delle usanze sono state rispettate. Per esempio quella del rametto di mirto, la pianta simbolo di amore e fertilità , nel bouquet nuziale. La prima a nascondere il mirto nel suo mazzo di nozze fu la regina Vittoria , quando nel 1840 sposò il cugino Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha . Come Kate Middleton e Meghan Markle , anche Beatrice ha seguito la tradizione, combinando il mirto con gelsomini , rose d’avorio e fiori di cera. Davanti allo sguardo senz’altro compiaciuto della nonna regina Elisabetta II .

Poi la sposa entrando nell’Abbazia di Westminster ha posto il suo bouquet sulla Tomba del Milite Ignoto . Una tradizione che risale al 1923, quando la Regina Madre volle così onorare il suo defunto fratello Fergus Bowes-Lyon, ucciso durante la Prima Guerra Mondiale.

Le fedi nuziali della royal family, inoltre, sono tutte realizzate in oro gallese . Una tradizione nata nel 1923, quando in occasione delle nozze del futuro Giorgio VI , allora duca di York, con Elizabeth Bowes-Lyon, la famiglia ricevette in regalo una pepita d’oro estratta dalla miniera Clogau St David di Bontddu, nel Galles del Nord, per ricavare gli anelli. E così fu. Il 26 aprile i futuri sovrani si scambiarono le promesse con le fedi ricavate da quella pepita, e da quel momento tutti gli anelli per i royal wedding sono stati realizzati con il prezioso metallo, da quelle di Elisabetta II e di Filippo di Edimburgo a quelle di Carlo e Diana , dei loro figli e di Eugenie di York . La pepita originale di certo è finita da tempo, ma i reali hanno continuato a usare l’oro della miniera Clogau per le fedi. E pare che anche Bea abbia avuto al dito il suo prezioso anello in oro gallese .

Altri dettagli sul primo royal wedding in era coronavirus non sono trapelati. Ma se hanno voluto rispettare la tradizione, Bea e Edo hanno sicuramente tagliato una torta alla frutta . È da secoli che i membri della royal family – da Vittoria e Alberto a Carlo e Diana, fino ad arrivare a Kate e William – scelgono solo torte nuziali alla frutta imbevuta di alcol preparate dai royal chef nelle cucine del Castello di Windsor. Il motivo? Grazie ai preziosi ingredienti come frutta secca, alcol e spezie , sono simbolo di ricchezza e prosperità . Dopo le nozze, poi, è consuetudine inviare agli ospiti una fetta del dolce , come se fosse un biglietto di ringraziamento.

Harry e Meghan Markle , ai tempi del loro royal wedding, vollero rompere la tradizione pure in tema torta. Scegliendo al posto delle classiche creazioni alla frutta una wedding cake al limone e sambuco  ricoperta di crema al burro e fiori freschi commissionata alla Pasty chef londinese Claire Ptak per 50 mila sterline.

LEGGI ANCHE Meghan Markle, la verità sul matrimonio (e sulla lite con la regina)

LEGGI ANCHE Dentro le tensioni tra William, Kate, Harry e Meghan: «Sono già stati fatti troppi danni»

LEGGI ANCHE Il principe Harry è tornato: la prima apparizione dopo la biografia bomba «Finding Freedom»

 https://www.vanityfair.it/people/mondo/2020/08/20/nozze-beatrice-di-york-tradizioni-royal-wedding-britannici-torta-bouquet-fedi-notizie-foto-gossip