Disney+, come funziona lo streaming di Topolino

In arrivo in Italia a marzo, costerà con ogni probabilità 6,99 euro al mese ma per quattro schermi in contemporanea, sette utenze e qualità 4K HDR10. Tutti i dettagliDisney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Disney+, come funziona lo streaming di Topolino Mentre parte negli Stati Uniti, in Canada e Olanda, c’è una data certa anche per l’Italia: Disney+ , la nuova piattaforma di streaming video del colosso di Topolino, arriverà nel nostro Paese il prossimo 31 marzo . Gettando altra benzina sul fuoco della guerra dei piccoli e grandi schermi , aggiungendosi cioè ai player già presenti sul mercato: Netflix , AppleTv+ , Amazon Prime Video , Now Tv, la sportiva Dazn , Infinity e altri.

Ma come funzionerà e cosa c’è dentro Disney +? Davvero di tutto. Dai grandi classici – come il remake live action di «Lilli e il vagabondo» – al magico universo Pixar passando per i supereroi (e le supereroine) Marvel, le galassie di Star Wars e National Geographic, grazie all’acquisizione di 21st Century Fox da 72 miliardi di dollari finalizzata lo scorso marzo. Il catalogo conterà in partenza circa 500 film , di cui fanno ovviamente parte i più amati classici dell’animazione, e più di 7.500 episodi di serie tv già note. Oltre, ovviamente, agli immancabili contenuti originali , fatti cioè apposta per la neonata piattaforma.

Fra questi ci saranno per esempio le nuove serie «High School Musical-The Musical », «Star Girl», il sequel di «Lizzie McGuire» con Hilary Duff e i Muppets per i teenager fino allo spin-off di «Toy Story 4 » con protagonista la forchetta Forky e i cartoni di «Monsters at Work» per i bambini (ma non solo), passando appunto per l’ecosistema Marvel . Non mancheranno poi l’animazione di «What if?», che immagina uno svolgimento diverso rispetto alla saga di Avengers, o i supereroi al femminile con «She-Hulk » e «Ms. Marvel», la prima supereroina musulmana, fino a «Loki», protagonista Tom Hiddleston, o «Wanda Vision» con Paul Bettany e Elizabeth Olsen in chiave anni ‘50.

Gli assi nella manica di Disney+ sono però quelli di Guerre stellari : arriverà la serie dedicata a Obi-Wan Kenobi che vedrà il ritorno di Ewan McGregor (l’attore scozzese aveva interpretato il maestro jedi nella trilogia prequel a cavallo dei Duemila), la stagione finale di quella animata «The Clone Wars», quella dedicata ad alcuni personaggi del film «Rogue One» del 2016 e soprattutto l’annunciatissimo «The Mandalorian » del regista Jon Favreau con Pedro Pascal, cacciatore di taglie in stile western spaziale dopo «Il ritorno dello Jedi» del quale molti trailer hanno in questi mesi pompato le attese.

Tempo per annoiarsi, insomma, non ce ne sarà poi molto. Il prezzo dell’abbonamento è un altro elemento che promette di sparigliare le carte. Costerà, almeno in dollari, più di quello di AppleTv+ ma meno di Netflix: 6,99 dollari al mese o 69,99 all’anno , con la possibilità di includere, solo negli Usa, anche Hulu ed Espn Plus per un costo totale di 13 verdoni mensili. Nel pacchetto rientra la possibilità di visione per ben quattro schermi in contemporanea e sette utenze complessive allo standard 4K Hdr10, Dolby Vision e con audio Dolby Atmos .

Insomma, una proposta decisamente aggressiva considerando che per avere qualcosa di simile su Netflix occorre sborsare 16 dollari (15,99 euro), partendo – come per Prime Video – da un piano base comunque più caro: 8,99 dollari. Ma certo al momento l’offerta originale della piattaforma guidata da Reeed Hastings sembra irraggiungibile , anche in termini di investimenti miliardari di medio-lungo termine – gli ultimi due miliardi sono stati messi sul piatto la scorsa primavera – e di ciclo produttivo locale avviato in decine di mercati. Anche se Disney+ potrebbe grattare appassionati proprio in mondi ben definiti come quello dell’animazione, dei fumetti e degli accaniti fan di Star Wars. Staremo – letteralmente – a vedere.

LEGGI ANCHE Come funziona la nuova Apple TV+

LEGGI ANCHE Oggi, 29 settembre, si torna ad ascoltare Battisti e Mogol on linehttps://www.vanityfair.it/lifestyle/hi-tech/2019/11/13/disney-come-funziona-lo-streaming-di-topolino