Filippine, l’eruzione del vulcano Taal fa paura. Le foto

Scuole chiuse, migliaia di persone evacuate nei dintorni di Manila. Allerta massimo per l’eruzione dei vulcano Taal. Le immaginiLe immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Le immagini dell’eruzione del vulcano Taal, nelle Filippine Il secondo vulcano più attivo delle Filippine, il Taal , ha cominciato ad eruttare. Nelle ultime ore mezzo milione di persone sono state evacuate dalle zone circostanti, colpite da un’intensa pioggia di cenere.  Nella giornata di domenica 12 gennaio c’è stata la prima grande esplosione, con una colonna di fumo e ceneri alta circa 800 metri. Lunedì sono iniziati anche i primi flussi di lava.

Il Taal si trova a circa 70 chilometri a sud di Manila, sull’isola di Luzon, in mezzo ad un lago. Per questo motivo, è molto popolare come meta turistica e altrettanto pericoloso perché il rischio che l’eruzione causi uno tsunami nel lago, è molto alto. L’Istituto filippino di vulcanologia e sismologia ha elevato il livello di allerta a quattro di cinque, temendo (ma non è possibile prevederla) un’eruzione molto forte nelle prossime ore. A Manila le scuole sono rimaste chiuse nella giornata di lunedì, mentre l’aeroporto internazionale domenica ha cancellato tutti i voli a causa delle ceneri.

Le autorità filippine hanno sollecitato una «evacuazione totale» nel raggio di 17 chilometri, che coinvolgerà oltre mezzo milione di abitanti dei dintorni della capitale Manila. Le ceneri già eruttate dal vulcano si sono spinte fino a 14 chilometri di distanza.

«Le scosse sono state forti. Sembrava che stesse uscendo un mostro» , ha raccontato al New York Times Cookie Siscar, che ha una casa che si affaccia sull’isola vulcanica, a Batangas.  «Non siamo più riusciti a dormire», ha detto ad AFP Lia Monteverde. «Ogni volta che chiudevamo gli occhi, la casa tremava. Ci siamo preparati a partire».

L’ultima eruzione del vulcano Taal, che è tra i più piccoli al mondo, risale al 1977. «Chiediamo alla popolazione di restare in allerta», ha sottolineato Salvador Panelo , portavoce del presidente Rodrigo Duterte. «Stiamo lavorando a stretto contatto con il governatorato di Batangas per assicurare la sicurezza dei residenti, compresa la loro evacuazione».

LEGGI ANCHE Nuova Zelanda, l’esplosione del vulcano lascia 6 vittime sull’Isola Bianca

LEGGI ANCHE Stromboli: nuova forte esplosione, cenere su abitanti e turisti

LEGGI ANCHE Le immagini del risveglio (natalizio) dell’Etna

 https://www.vanityfair.it/news/foto/2020/01/13/filippine-eruzione-vulcano-taal-fa-paura-foto