Francesca Michielin torna in musica: «Il confronto è il mio Stato di Natura»

Undici inediti, cantanti, ciascuno, con un artista di spicco del panorama musicale italiano. La cantante di Bassano del Grappa, a due anni dall’uscita di «2640», ha pubblicato «Feat (Stato di Natura)», racconto di due anime che hanno imparato a coesistereCon Cheyenne , nel novembre scorso, Francesca Michielin non ha rilasciato una canzone, ma un manifesto programmatico. Il nuovo disco, il primo pubblicato a due anni da 2640 , sarebbe stato il coronamento della sua crescita personale, del processo che ha portato la giovane cantante ad abbracciare le due anime custodite in sé. Ci sarebbe stata la natura, suggello di un’esistenza analogica, e ci sarebbe stato lo spirito urban, figlio di un bisogno metropolitano. Feat (Stato di Natura) sarebbe stato quanto di più eterogeneo la Michielin abbia mai pubblicato. E, venerdì 13 marzo, nel giorno in cui l’album ha fatto il proprio debutto negli store digitali e in radio, la promessa ha avuto di che compiersi.

LEGGI ANCHE Francesca Michielin: «Divisa tra natura e urban. Ho pensato di farci un disco»

Feat (Stato di Natura), raccolta di undici inediti cantati, ciascuno, con un artista di spicco del panorama musicale italiano , (da Elisa e Dardust, scelti per Yo no tengo nada, a Fabri Fibra, sulle note di Monolocale ), si sviluppa attorno ad un confronto. Ma non c’è guerra a raccontarne l’incontro. L’album, che la Michielin ha detto essere nato dalla sua consapevolezza di donna ormai adulta, è un dialogo in musica tra due elementi complementari. È la storia di una convivenza. Di un incontro. Perché «Credo che non ci sia specchio migliore se non nell’Altro», ha spiegato la cantante di Bassano del Grappa. «Credo che le differenze siano belle perché non tolgono nulla, anzi riempiono. Questo progetto è stato un lavoro impegnativo e ambizioso, fatti di incontri e paralleli tesi a creare qualcosa che non avevo mai fatto prima, una storia di contrasto e unione tra quei due mondi, Natura e Urban, che mi lasciano da sempre divisa e in bilico, ma che mai come oggi mi appartengono. Il confronto è il mio Stato di Natura », ha spiegato oltre la Michielin, che il suo album si è trovata a presentare nel silenzio di un mondo bloccato dal Coronavirus.

Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin Cheyenne, il nuovo singolo di Francesca Michielin

«Il fatto che esca un disco basato sull’incontro in un momento così delicato, in cui non possiamo incontrarci fisicamente, è molto strano», ha ammesso la cantante, il cui live al Carroponte, previsto per il 20 settembre prossimo, è, per il momento, confermato.

LEGGI ANCHE Francesca Michielin: «Volevo scappare da tutto, invece ho scritto un disco»https://www.vanityfair.it/music/playlist/2020/03/13/francesca-michielin-musica-album-feat-stato-di-natura