«GF Vip 4»: perché mandarlo (ancora) in onda non è la cosa migliore

A cinque giorni dall’ingresso nella Casa, il reality Mediaset si è visto costretto a squalificare il primo concorrente, Salvo Veneziano. Tra sessimo, ricerca del gossip e presunte bestemmie, però, non è finita. Lo show ha l’acqua alla gola e, quasi, sarebbe meglio sospenderloGrande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Grande Fratello Vip 4, i primi concorrenti Cinque giorni: tanto c’è voluto perché il Grande Fratello Vip , pungolato al fianco dalla coscienza social, prendesse il suo primo provvedimento. Salvo Veneziano , che nella Casa avrebbe dovuto celebrare i vent’anni del reality, ricordandone gli esordi e l’evoluzione, è stato squalificato. Ha detto frasi orrende, il pizzaiolo, volgari, degradanti, meschine. «Io, se fossi stato single, c’era quella piccolina lì, quella tutta trasparente (Elisa De Panicis, ndr ), con ‘sto culettino… quella si merita due schiaffi che le devi spezzare la colonna vertebrale, da staccarle la testa e lasciarla con solo la pelle sul letto perché le ossa me le sono bevute!», ha detto il signor Veneziano ai propri coinquilini, mentre questi sghignazzavano sguaiatamente. La chiacchiera cameratesca si è protratta oltre, ma ricordare dei fuseaux e dell’intestino crasso vagheggiati dal pizzaiolo non è necessario per comprendere come la macchina avviata da Alfonso Signorini , quella stessa macchina che avrebbe dovuto essere «meno trash», si sia schiantata precocemente.

LEGGI ANCHE «GF Vip 4»: perché ci manca Ilary Blasi

Il Grande Fratello Vip , di fronte all’ignoranza di Salvo Veneziano, si è trovato costretto a scomodare l’unico provvedimento sensato: la squalifica . Così, il primo concorrente, a cinque giorni dall’ingresso in Casa, ha fatto le valigie e un altro è stato spinto sulla porta dalla veemenza di Twitter. Fabio Testi , che nel Tugurio ha sostenuto di essere stato votato dalle concorrenti donne perché spaventate dalla possibilità di «essere violentate», ha prodotto lo sdegno della piattaforma social. Ma Mediaset se l’è tenuto, e con lui gli amici di Veneziano. Pasquale Laricchia , Patrick Ray Pugliese e Sergio Volpini , i tre che ascoltavano beati e gaudenti gli sproloqui del pizzaiolo, sono stati giudicati innocenti. Sentenza, questa, toccata anche ad Antonio Zequila , condannato ed assolto per aver bestemmiato.

Daria Bignardi, la conduttrice Pietro Taricone (1975-2010) Rocco Casalino, oggi spin-doctor del Movimento 5 Stelle Filippo Nardi, inglese, discendente di una nobile famiglia italiana Concorrenti del GF1 nel confessionale Daria Bignardi in studio Sabrina Mbarek, vincitrice del GF12 Alessandro Tersigni e Raniero Monaco di Lapio, GF7 L’acquario degli studi Laura Torrisi, GF6 Luca Argentero nel 2003 nella terza edizione del reality

Il Grande Fratello , la bestemmia, non l’ha sentita, ma poco importa. Ché quel conta, a cinque giorni dal gran esordio, è la sensazione di inopportunità che lo show porta con sé . Il reality condotto da Alfonso Signorini si è fatto testimone dell’involuzione della specie umana: ha perso le stigma di esperimento sociale ed è corso ai ripari, calando dall’alto soluzioni drastiche. Squalifiche, richieste di controlli, confronto con un pubblico che, nelle due puntate settimanali gli ha preferito Heidi e Milly Carlucci. E ci ha provato, Signorini, a nascondere l’orrore sotto il tappeto del gossip, chiamando a sé Serena Enardu e quel po’ di attrattiva che Temptation Island Vip , ancora, può portarsi dietro. Ma l’escamotage ha avuto vita breve. Quasi, ha sortito l’effetto opposto, mostrando la corruzione ormai inguaribile, il degrado e l’inadeguatezza di un format che, in onda, non dovrebbe più andare.

LEGGI ANCHE «GF Vip», manca poco: tutto quello che sappiamohttps://www.vanityfair.it/show/tv/2020/01/14/gf-vip-4-perche-mandarlo-ancora-onda-non-e-la-cosa-migliore