Gran Bretagna, Brexit sempre più vicina: Boris Johnson verso la maggioranza assoluta

I Tory avrebbero quindi 368 seggi , mentre Corbyn si fermerebbe a 191. Questi dati, se confermati, per il Labour sarebbero un tracollo. Solo 13 seggi per i Lib-Dem, 55 agli indipendentisti scozzesiTrionfo a valanga per Boris Johnson : le elezioni britanniche più importanti degli ultimi decenni consegnerebbero a Boris Johnson – exit poll alla mano – una larghissima maggioranza assoluta a Westminster, le chiavi di Downing Street per i prossimi 5 anni e il lasciapassare per una Brexit che a 3 anni e mezzo dal referendum del 2016 diventa irreversibile

Secondo questi dati, il partito conservatore ha incassato 368 seggi su 650 , mentre al Labour di Jeremy Corbyn ne vengono attribuiti solo 191 (peggio delle attese), risultato che se confermato, è da considerarsi un tracollo per il partito guidato da Jeremy Corbyn. All’intero fronte pro referendum bis vanno 260 seggi circa. Deludenti anche i numeri attribuiti ai Lib-Dem, che otterrebbero soltanto 13 seggi, mentre 55 seggi andrebbero agli indipendentisti scozzesi (Snp).

Da questi dati la nuova formazione guidata da Nigel Farage, il Brexit Party, non registra alcun seggio .

Se il risultato venisse confermato metterebbe fine a tutte le incertezze sulla Brexit e allontana l’ombra del Labour a trazione socialista di Jeremy Corbyn, temuto dai mercati e nel mondo del grande business per il suo programma radicale in politica economica e sociale. La divisa britannica guadagna l’1,85% sul dollaro e l’1.09 sull’euro.https://www.vanityfair.it/news/politica/2019/12/13/gran-bretagna-brexit-sempre-piu-vicina-boris-johnson-verso-la-maggioranza-assoluta