#iorestoacasa e faccio manicure e pedicure d’emergenza

Tanto tempo a disposizione ed estetiste non in vista. È il momento giusto per tirare fuori le proprie capacità di fare da sé e prendersi cura di mani e piedi, anche per tirarsi un po’ su di moraleSmalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 Smalti, i colori della primavera 2020 pedicureTra le emergenze del periodo, adesso che i saloni di estetica sono chiusi, c’è anche il proseguimento della gestione di tutti i ritocchi beauty che ci siamo sempre concessi con regolarità, ma che adesso non possiamo demandare a un esperto. Con il lockdown è il momento di fare da sole e dobbiamo mettere in atto le nostre abilità nel DIY.

Oltre alla tinta, le donne devono anche gestire la manicure.  Una proprietaria dei tanti saloni di bellezza italiano che ha chiuso i battenti, non potendo garantire la distanza di sicurezza per ridurre il contagio da coronavirus, ha messo a disposizione il suo expertize per aiutare le donne nella loro routine beauty quotidiana. Giulietta Fargnoli , esperta di benessere, trucco e nail art,  ha così elargito alcuni trucchi del mestiere da mettere in atto durante il periodo di isolamento fino al 3 aprile, e si spera non oltre. Eccoli.

TOGLIERE GEL E SMALTO SEMIPERMANTE A CASA

«Quando non si è pratiche e non si ha la giusta manualità, consiglio come prima cosa di immergere le mani in una ciotola di acqua calda  per una ventina di minuti , così da ammorbidirlo un po’. Poi con una lima si inizia a rimuovere il gel facendo movimenti leggeri e circolari, facendo attenzione a non graffiare la pelle. Munitevi di pazienza e siate controllate. Per velocizzare un po’ la limatura, potete tagliare un po’ la lunghezza delle unghie con una tronchesina o un tagliaunghie, limando poi accuratamente la parte tagliata. Non rimuovete mai con i denti o con le unghie lo smalto se lo vedete rialzato, rischiate di rovinare le unghie».

EFFETTO «MARBLE» PER NASCONDERE LA RICRESCITA

«Fare ritocchi è un po’ complicato, ma se in casa si ha un colore di smalto uguale o simile, anzi se un po’ più scuro meglio, potete cimentarvi in qualche effetto speciale. Prima di tutto spalmate il dito di olio d’oliva in modo da non far aderire lo smalto sulla pelle e limate la superficie del gel, poi passateci su uno smalto trasparente. Tagliate un piccolo pezzo di spugnetta dei piatti, imbibitelo in uno smalto del colore che possa abbinarsi al vostro attuale, e poi tamponatelo sull’unghia per creare un effetto marmoreo. Aiuterà a camuffare eventuali discromie e darà un effetto originale. Una volta finito il tutto, rimuovere gli eccessi sul contorno dell’unghia e lasciate asciugare».

SE L’UNGHIA DEVE ESSERE RISTRUTTURATA

«Togliendo il gel e lo smalto semipermanente da sole a casa, senza i giusti strumenti o la giusta manualità, l’unghia potrebbe rovinarsi un po’, graffirsi e indebolirsi, ma è possibile quindi fare un impacco ristrutturante che vi farà vedere subito dei miglioramenti. Prendete dei guanti monouso e inserite all’interno un cucchiaino di olio d’oliva o un cucchiaio di limone. Se avete in casa dell’olio di ricino, mettetene tre gocce, altrimenti andrà bene anche una semplice crema. Indossate i guanti e massaggiate le mani, tenendo il mix in posa per almeno 20 minuti. Questo impacco è molto buono anche per reidratare la pelle, che in questo periodo può essersi seccata un po’ con l’utilizzo di igienizzanti a base di alcool».

LA PEDICURE FAI DA TE

Vi accorgerete che stando molto a casa avrete la possibilità di fare cose che in altre situazioni normali vi sembravano un lusso. Tra queste anche curare i piedi per renderli morbidi e setosi. L’esperta consiglia un impacco da fare con burro o con olio d’oliva, ingredienti che abbiamo tutti nel frigorifero. «Massaggiate i piedi dolcemente con il prodotto scelto, poi ricopriteli con pellicola e tenete il tutto in posa per almeno 30 minuti. Questo impacco elimina ogni durezza, ammorbidisce e reidrata la pelle, rendendo più semplice anche la rimozione di piccoli calli. Se non avete una spatolina monouso, potete sfregare sopra le parti più dure un guanto di crine». Fatto questo procedete con l’applicazione dello smalto, per ravvivare l’umore con un po’ di colore.

LE RACCOMANDAZIONI IGIENICHE DA NON TRASCURARE MAI

Spazzolare le unghie

Per chi ha le unghie lunghe o anche solo che superano il polpastrello di pochissimo è buona prassi usare sempre uno spazzolino con acqua calda e sapone per fare una pulizia lenta e accurata. Sotto le unghie si annidano batteri e sporcizia.

Evitare di mangiare le unghie

Lo stress e l’ansia che arriva dall’epidemia di coronavirus potrebbe peggiorare, in alcuni, l’abitudine di mangiarsi  le unghie, mettendo la salute a rischio. Ecco perché chi ha questa tendenza a mangiare le unghie più degli altri deve disinfettare e lavare bene le mani, e sotto le unghie, seguendo le indicazioni degli esperti. Ogni ferita o pellicina intorno alle unghie, anche quelle che possono accidentalmente procurarsi mentre si fa la manicure, diventa una porticina per batteri e virus, che hanno più facile accesso al corpo.

Un metodo antisettico fai-da-te consigliato dalla manicurista Jin Soon Choi , fondatrice del nail salon Jinsoon di New York è quello di immergere le unghie in limone e aceto , funziona come disinfettante e deterrente dalla malsana abitudine di mangiarsi le unghie. Un altro modo per tenere quest’ultima a bada è avere sempre smalto e manicure in perfette condizioni, deterrente estetico dal mangiarle.

Nella gallery le novità per gli smalti di stagione.https://www.vanityfair.it/beauty/viso-e-corpo/2020/03/14/iorestoacasa-e-faccio-manicure-e-pedicure-demergenza