iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono

Apple svela l’attesa nuova famiglia di smartphone oltre all’HomePod mini: stavolta si fanno in quattro e c’è anche una versione da 5,4 pollici. Tutti i segretiiPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono iPhone 12, iPhone 12 mini e iPhone 12 Pro e Pro Max: ecco come sono Quattro dovevano essere e quattro saranno . Gli iPhone 12 si sono fatti attendere un mese più del solito, a causa dei ritardi di produzione legati alla pandemia, ma alla fine arriveranno sul mercato al massimo entro il 13 novembre. Si tratta della serie più ampia mai presentata da Apple: considerando anche l’iPhone SE 2020 svelato lo scorso inverno, ora i modelli di punta lanciati sul mercato negli ultimi dodici mesi sono addirittura cinque. Per tutti i gusti e (quasi) tutte le tasche.

Il punto di partenza di Apple è l’introduzione della connettività 5G su tutti i nuovi modelli. Uno standard ormai diffuso da mesi fra tutti i produttori ma, al solito, Cupertino vuole arrivare sempre quando le tecnologie e le reti sono mature. E così ha fatto anche stavolta, con i network ultraveloci di nuova generazione che daranno la possibilità di correre a diversi Gbps in download, abbattere la latenza del segnale e poter dunque implementare infinite nuove funzionalità.

Il primo modello è iPhone 12 per così dire standard. Display Oled Super Retina XDR da 6,1 pollici protetto da uno schermo ceramico che mantiene il grosso notch,  scocca squadrata in alluminio aerospaziale come da indiscrezioni allineata all’estetica degli iPad Pro (ma più sottile della precedente generazione) proposta in cinque nuovi colori : bianco, nero, rosso Product (Red), blu e verde. Il SoC è l’A14 Bionic a 5 nanometri e 6 core (contiene 11.8 miliardi di transistor, il 40% in più dell’A13) e la Gpu a 4 core, in entrambi i casi il 50% più rapidi che in ogni altro smartphone. Sono supportati come sempre dal Neural Engine che mette a frutto i modelli di machine learning e intelligenza artificiale. Insomma, rende il telefono più intelligente: è infatti in grado di compiere 11mila miliardi di operazioni al secondo. La fotocamera è doppia, con sensore principale e grandangolare entrambi da 12 Mpixel, e si arricchisce delle potenzialità del Neural Engine come nella modalità notturna che arriva anche sulla camera frontale, sulla grandangolare e nei video Time-Lapse. A proposito, proprio come nel caso dell’Apple Watch gran parte delle materie prime utilizzate per gli iPhone sono riciclate e i caricatori vengono esclusi dalle confezioni di iPhone per ridurre sprechi e dimensioni della scatola. Ci sarà solo un cavo di ricarica da Usb-C a Lightning.

Una bella e utile novità è MagSafe , una tecnologia che migliora la ricarica wireless compatibile con i caricatori Qi integrata nelle nuove custodie in silicone, di cuoio e trasparenti che si fissano facilmente sul retro dell’iPhone e un portafoglio in pelle. Insomma, dà il via a un nuovo tipo di gadget a cui lavoreranno anche partner come Belkin. MagSafe è dotato di una serie di magneti disposti attorno alla bobina per la ricarica senza fili, che garantiscono sempre un perfetto allineamento con iPhone. MagSafe e MagSafe Duo per iPhone e Apple Watch sono i caricabatterie omonimi sfornati da Apple che sfruttano questa soluzione. C’è da pensare che probabilmente i prossimi iPhone non avranno alcuna porta di ricarica, né Lightning né Usb-C ma si affideranno del tutto a MagSafe e al wireless.

Iphone ha anche una versione mini: iPhone 12 mini . Apple torna così all’ispirazione primaria, quella di Steve Jobs , convinto che un telefono si dovesse poter usare senza problemi con una sola mano. Grande come l’iPhone 8 – ma con un display più ampio, da 5,4 pollici – il 12 mini sfoggia esattamente le stesse funzionalità del fratello maggiore  (compresa la certificazione IP68 e la tecnologia Deep Fusion per scattare foto migliori in qualsiasi ambiente) diventa il più piccolo smartphone 5G in circolazione. Preordini dalle 14 di venerdì 16 ottobre, con disponibilità da venerdì 23 ottobre per iPhone 12. iPhone 12 mini potrà invece essere preordinato dalle 14 di venerdì 6 novembre e sarà disponibile da venerdì 13 novembre. Prezzi: iPhone 12 e iPhone 12 mini saranno disponibili nei modelli da 64GB, 128GB e 256GB  a partire da 939 e da 839 euro .

Non mancano ovviamente le versioni più muscolari (e costose), iPhone 12 Pro e Pro Max . Esteticamente non si differenziano dai fratelli minori, anche se le fotocamere diventano quattro (ultragrandangolare, grandangolare con stabilizzazione ottica, teleobiettivo da 12 Mpixel e lo scanner Lidar ) e  come nell’attuale linea pro, e i materiali salgono di livello , con profilo in acciaio chirurgico inossidabile e retro in vetro opaco. Quattro i colori: argento, l’affascinante blu pacifico, oro e grafite. Anche in questo caso c’è la protezione Ceramic Shield, la certificazione ad acqua e polvere IP68 e i display – sempre Super Retina XDR – passano rispettivamente a 6,1 e 6,7 pollici , il più ampio mai introdotto su un iPhone. Il processore è, di nuovo, l’A14 Bionic.

Apple va particolarmente fiera del comparto fotografico dell’iPhone Pro e del Pro Max, che rinnova tutti i sensori con progressi come un miglioramento dell’87% nelle foto con poca luce, il teleobiettivo da 65 mm – nel secondo modello, con zoom ottici da 4 o 5x – la fotocamera grandangolare con apertura ƒ/1.6 o l’ultragrandangolare con campo di visione da 120 gradi. E introduce anche la suite Apple ProRaw per chi vuole fotografare al massimo senza rinunciare al controllo su tutti i parametri di scatto. Oltre al supporto allo standard Dolby Vision fino a 60 fps. La scansione Lidar trasforma inoltre l’iPhone Pro in uno strumento pronto per il mondo della realtà aumentata e le sue infinite applicazioni (anche alla luce della connettività 5G), dando il proprio contributo anche nelle tradizionali modalità di scatto o ripresa. IPhone 12 Pro può essere preordinato da venerdì 16 ottobre e sarà disponibile a partire dal venerdì seguente, il 23 ottobre. IPhone 12 Pro Max può invece essere preordinato da venerdì 6 novembre e sarà disponibile in store da venerdì 13 novembre. Prezzi: iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max saranno disponibili nei modelli da 128GB, 256GB e 512GB a partire rispettivamente da 1.189 e da 1.289 euro .

Prima degli iPhone Tim Cook e soci avevano annunciato un nuovo prodotto per la casa: HomePod mini , la versione più piccola ed economica dello smart speaker lanciato nel 2017 e mai arrivato in Italia. Forma circolare, avvolto da un tessuto particolare scelto per le qualità sonore, HomePod mini sfoggia una superficie touch  con cui controllarlo e che si illumina quando Siri viene chiamata in causa. Nel cuore c’è un chip S5 , il segnale è diffuso a 360 gradi e se ne piazzi due nella stessa stanza, si riconoscono da soli e passano alla modalità stereo. Ci si può fare un po’ di tutto, alla pari di altri assistenti: richieste assortite, riprodurre notizie, musica e podcast anche attraverso servizi di terze parti, gestire i gadget intelligenti di casa sfruttando al massimo le risorse offerte proprio da Siri , che può riconoscere le voci dei diversi componenti della famiglia, agendo di conseguenza e ovviamente in modo personalizzato. Oltre che integrando tutti i dispositivi Apple di famiglia, CarPlay incluso (puoi parlare dall’auto al resto della famiglia in casa attraverso HomePod mini). Al solito, marchio di fabbrica di Apple, massima attenzione per la privacy. Peccato che per ora, come il predecessore, non arriverà in Italia .

LEGGI ANCHE Apple Watch e iPad, ecco la Serie 6 e il nuovo Air

LEGGI ANCHE Apple, quando arrivano e come saranno i nuovi iPhone 12https://www.vanityfair.it/lifestyle/hi-tech/2020/10/13/iphone-12-iphone-12-mini-e-iphone-12-pro-e-pro-max-ecco-come-sono