Katherine Langford, che compare in «Avengers – Endgame» (solo su Disney Plus)

Il volto di Hannah Baker in «Tredici» era stata scritturata nel kolossal della Marvel nel ruolo di Morgan Stark, figlia di Tony, da adulta. Un personaggio che era stato eliminato in fase di montaggio, ma che gli spettatori possono incontrare nella versione del film disponibile sulla nuova piattaforma streaming della DisneyAvengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Avengers: Endgame, le foto del film Che Katherine Langford , nota soprattutto per aver prestato il volto ad Hannah Baker nella serie Tredici, fosse stata scritturata in Avengers – Endgame è cosa nota. Così come è nota la volontà dei registi Anthony e Joe Russo di eliminare il suo personaggio durante la fase di montaggio, cosa che era successa anche a Jessica Chastain ne La mia vita con John F. Donovan di Xavier Dolan. Quello che il pubblico non si aspettava era, però, di vederla nella versione estesa del film resa disponibile su Disney Plus, la piattaforma streaming della Disney che ha debuttato negli Stati Uniti il 12 novembre e che vedremo in Italia a partire dal 31 marzo 2020.

Un utente di Twitter ha, infatti, pubblicato i fotogrammi che vedono la Langford nel ruolo di Morgan Stark, la figlia di Tony (Robert Downey Jr.) e di Pepper Potts (Gwyneth Paltrow) in una versione più adulta. A un certo punto del film, dopo la scomparsa di Iron Man , l’eroe si ritrova in una dimensione metafisica simile a quella che permette a Thanos di rivedere la piccola Gamora al termine di Infinity War. In questa scena, però, a essere protagonisti sono Tony e Morgan, con il primo che cerca di rassicurare la seconda sulla bontà delle sue azioni.

Un momento che è stato ritenuto inessenziale da Anthony e Joe Russo, ma che viene caricato nella versione di Endgame su Disney Plus , arricchita con il commento dei registi. Un confronto padre e figlia che qualche spettatore trova particolarmente indovinato e che sullo schermo avrebbe senz’altro funzionato. Ma, si sa, quando si tratta di post-produzione non c’è nessuna scienza esatta e a farne le spese, a questo giro, è stata Katherine Langford.

LEGGI ANCHE Katherine Langford: «Io penso positivo»

LEGGI ANCHE Disney Plus, la piattaforma streaming della Disney arriva in Italia il 31 marzo 2020

LEGGI ANCHE «Avengers: Endgame» batte «Avatar»: è il film con il maggiore incasso di semprehttps://www.vanityfair.it/show/cinema/2019/11/13/katherine-langford-avengers-endgame-film-disney-plus