La Juventus vince anche sui social

Il club bianconero – trascinato dall’«Effetto Cristiano Ronaldo» – comanda la speciale classifica tra le squadre della Serie A più attive sui social. A seguire (ma molto staccate) Inter e Milan, chiude la graduatoria l’Hellas VeronaLa Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus comanda anche sui social La Juventus vince in campo e (stra)vince anche sui social. È un territorio non meno gratificante, anche da un punto di vista strettamente economico. E dunque la Juve comanda la speciale classifica dei club di Serie A tra le squadre più attive sui social. Lo studio realizzato da «Sensemaker» ha registrato che la «Vecchia Signora» vanta 79 milioni di interazioni su Instagram e Twitter, e ben 85,6 milioni di visualizzazioni su Youtube e Facebook . Crescita assai significativa nel mese di dicembre 2019, che conferma il momento d’oro della capolista del campionato.

Conta molto la larga popolarità di cui gode la Juve, prima squadra d’Italia per tifosi, conta la tradizione, conta altrettanto l’«Effetto Cr7»: Cristiano Ronaldo, infatti, solo su Instagram ha 197 milioni di follower e il suo ultimo post – quello dell’abbraccio dopo la vittoria all’Olimpico contro la Roma – ha avuto più di 2,8 milioni di «mi piace». Non è un caso che il post di maggior successo del club nel dicembre 2019 sia stato quello riguardante il gol di Cristiano Ronaldo a Marassi contro la Sampdoria: forte dei 71 centimetri di salto, l’impatto ctra la testa del fuoriclasse portoghese e il pallone è arrivato a 2,56 metri da terra, praticamente tra le nuvole, lì dove osano le aquile.

Per tornare alla social-classifica di Serie A va detto che – tra i 15 club inseriti nella graduatoria – dopo la Juventus ci sono Inter e Milan, ma la distanza tra la prima della classe è clamorosa. Ricordiamo che il ranking riporta il dato di tutti gli account ufficiali delle squadre italiane. In caso di squadre con più account ufficiali il dato riporta l’aggregato dei diversi account. Per fare un esempio con la Juventus: ci sono pagine ufficiali in lingua italiana, inglese, spagnola, araba, indonesiana e giapponese (questi ultimi due sono i nuovi mercati da conquistare). Sono compresi inoltre l’account ufficiale per le squadre giovanili e per la squadra femminile della Juventus. E lo stesso vale per le altre squadre.

L’Inter- che si è piazzata al 2° posto – vanta infatti 18,5 milioni di interazioni tra Instagram e Twitter, parliamo quindi di quasi 60 milioni di interazioni in meno della Juventus. Il divario aumenta ancora di più se si considerano le visualizzazioni su YouTube e Facebook: se quelle dei bianconeri (in continua crescita) navigano verso i 90 milioni, il club nerazzurro è ancora fermo a 12,5 milioni. Si attesta a quella quota (16 milioni di interazioni tra Instagram e Twitter e 7,5 milioni di visualizzazioni su Youtube e Facebook) anche il Milan: la società rossonera ha subito un significativo incremento in queste settimane, prima con l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic e poi con le voci sul passaggio di proprietà.

È il Napoli la quarta squadra più social del camminato, con la Roma a seguire, diciamo così «in zona Europa». La prima delle provinciali è l’Atalanta, che sta sfruttando sui social l’ottimo momento in campionato e in Champions League; mentre la sorpresa a queste latitudini può essere considerata il Cagliari. A chiudere la speciale classifica c’è l’Hellas Verona (178.000 interazioni tra Instagram e Twitter e 206.000 visualizzazioni su Youtube e Facebook) . Visto che la graduatoria comprende le prue 15 di Serie A, va sottolineato come fuori classifica ci siano cinque squadre: Udinese, Sassuolo, Genoa, Spal e Brescia. Per loro il social-campionato è tutto in salita.

LEGGI ANCHE Juventus Campione d’Inverno, Zaniolo infortunio chochttps://www.vanityfair.it/sport/storie-sport/2020/01/13/juventus-campione-social