La vita di Wanda Nara diventa una serie tv

La procuratrice e showgirl, compagna del centravanti del Psg Mauro Icardi, deve decidere tra Netflix e HBO e intanto svela tutti i retroscena: «Ci saranno molti dettagli piccanti. La gente pensa di sapere tutto di me, ma non è vero»La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La vita di Wanda diventa una serie tv La verità è che già la sua vita – quella reale, di tutti i santi giorni – è una serie tv, per cui quella in programmazione diventerà una serie tv su una serie tv, il calco di un calco, l’impronta di un’altra impronta lasciata sulla Terra dalla procuratirice-showgirl più nota del pianeta pallone.

E dunque: Wanda Nara ha appena annunciato che la sua vita sbarcherà su una piattaforma. Come da antica usanza della signora, si gioca su più tavoli. Da una parte c’è Netflix, dall’altra HBO. Wanda ha svelato tutto alla stampa argentina: «Quest’anno due aziende molto grosse mi hanno proposto di raccontare la mia vita in una serie, una è Netflix e l’altra è HBO. Sto pensando a come strutturare la storia. Se volessi iniziare dalla mia infanzia, la serie sarebbe davvero lunga e dovrebbe esserci un’altra pandemia per vederla tutta», ha dichiarato la procuratrice e showgirl, «Ci sarebbero molti capitoli e molti personaggi. Questa settimana dovremmo iniziare a scriverla, sarà un ottimo lavoro. Molte persone pensano di sapere tutto di me, ma giuro che molti dettagli piccanti non sono mai stati pubblicati. Come mi è stato detto, parte della serie sarà girata in Argentina, ma la maggior parte delle riprese avrà luogo in Europa. Non so chi mi interpreterà, perché io stessa non riesco ancora a immaginarlo».

Di lei sappiamo tutto, ma sarà interessante saperne di più. «Non mancheranno i particolari piccanti», ha spiegato la 33enne di Buenos Aires che cominciò – fanciulla – a posare per servizi pubblicitari. Non avevamo dubbi, in effetti.

E non mancheranno segreti e rivelazioni. Nella serie finiranno la sua presunta love-story con Maradona ai tempi in cui lavorava nella televisione argentina, il matrimonio con il calciatore Maxi Lopez e la fine del legame con l’amore per Maurito Icardi, i figli (cinque), le polemiche, i veleni, gli strascichi in Tribunale, le comparsate televisive in Italia, è stata la «Grande Sorella» nel «Grande Fratello Vip», le liti con i dirigenti dell’Inter sulla negoziazione del contratto, il trasferimento a Parigi, i pomeriggi di shopping, le case a Parigi, sul lago di Como e – ultima appena acquistata – a Milano (500 metri quadri su più piani costati 8 milioni di euro) e l’inevitabile litania di tweet con cui da anni inonda il web, nove volte su dieci senza veli.

Tra piume e pajettes, seni bombastici al vento e inquadrature lascive nei post bollenti a uso dei 6,5 milioni di follower, Wanda non sbaglia un colpo da anni. E non lo sbaglierà nemmeno stavolta.

LEGGI ANCHE Opinionista, procuratrice e WAGS del Paris Saint Germain: le mille vite di Wanda Nara

LEGGI ANCHE Wanda Nara porta Photoshop in Tvhttps://www.vanityfair.it/sport/storie-sport/2020/06/13/wanda-nara-serie-tv-netflix-hbo