Madre e figlio di 9 anni: lei vince il coronavirus, lui la leucemia

Dalla Sicilia la storia di madre e figlio, lei guarita dal Covid 19, lui dalla leucemia. Per la donna due mesi di ospedaleQuasi due mesi lontana da casa, lontana dai figli, ma per loro ha lottato contro la malattia. Benedetta, 40 anni, ha anche compreso più che mai la forza di suo figlio Andrea, appena 9 anni. Lei ha sconfitto il coronavirus, lui la leucemia. La loro storia è raccontata dal Giornale di Sicilia .

Benedetta è una dei tre impiegati del call center Comdata di Palermo che hanno contratto il Covid-19. Ha cominciato a stare male a metà marzo con febbre e spossatezza . Sono passati otto giorni prima che le fosse fatto il tampone nonostante a casa con lei ci fosse il figlio immunodepresso. Andrea ha lottato per due anni contro la leucemia linfoblastica e ora è in remissione.

«Quando ho cominciato a non star bene, temendo di poter provocare problemi a mio figlio che è immunodepresso», ha raccontato la mamma, «ho chiamata la pediatra. Mi aveva già dato una mano a salvarlo con il suo tempestivo sospetto di diagnosi quando nel 2016 si ammalò di leucemia. E anche stavolta mi ha dato le istruzioni giuste. Mi sono isolata e ho tenuto tutti e tre a distanza anche senza essere certa di aver contratto il virus ».

All’arrivo al pronto soccorso dell’ospedale Cervello di Palermo le hanno fatto una tac e l’hanno portata al Covid-hospital di Partinico . Le hanno messo il casco di ventilazione e l’hanno intubata. Per 8 giorni è stata in coma. «È incredibile la forza dei bambini, forse io ne ho avuta di meno lì per lì. Quando sono precipitata nel coma ho avuto davanti a me l’oscurità. La sensazione che mi rimane è di avere visto cosa c’è oltre. Ero gravissima ed ero nel panico. Mi sono rivolta a Dio e gli ho detto: ho Andrea di 9 anni, deve fare la comunione. Ho Arianna di 5 anni, deve andare in prima elementare. Decidi tu».

Quando l’hanno dimessa le hanno detto che aveva il 25% di possibilità di guarire. Dal 24 marzo al 10 aprile ha passato giorni durissimi. Poi la prima videochiamata ai figli . «Andrea è scoppiato a piangere, Arianna appresso a lui. Ero debole ma felice. Fate del vostro meglio per lei, diceva Andrea a chi era lì a curarmi, il mio bambino che di medici ne ha conosciuti tanti». Il 2 maggio Benedetta è tornata a casa. Nessuno dei suoi familiari è risultato positivo al Coronavirus.

LEGGI ANCHE Speciale Coronavirus

LEGGI ANCHE Il Covid crisis lab della Bocconi guidato da una donna

LEGGI ANCHE Le riunioni a distanza, più umane e meno maschiliste

LEGGI ANCHE Coronavirus, sarà un’estate senza feste e senza balli

LEGGI ANCHE Test sierologici e tamponi a domicilio per chi ha sintomi

LEGGI ANCHE Fase 2, i circoli per anziani: si tornerà a giocare a bocce?

LEGGI ANCHE Fase 2: negozi, bar e parrucchieri, la corsa alle aperture anticipatehttps://www.vanityfair.it/news/cronache/2020/05/13/madre-e-figlio-lei-vince-il-coronavirus-lui-la-leucemia