Maltempo: fiumi d’acqua a Matera e Venezia allagata. Le immagini

L’acqua alta a Venezia ha invaso la basilica di San Marco e fatto anche una vittima, A Matera allagamenti, fiumi di detriti e fango nel quartiere dei Sassi. Maltempo su tutta l’ItaliaAcqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Acqua alta a Venezia Le strade di Matera trasformate in fiumi, la basilica di San Marco a Venezia invasa dall’acqua. La pioggia e il maltempo stanno provocando disastri in tutta Italia. Dal Triveneto alle regioni del Sud si registrano danni per allegamenti e trombe d’aria.

VENEZIA

Non si registrava dal 1966 un’acqua alta a questi livelli a Venezia. Nella serata di martedì è arrivata a 187 centimetri. «Stiamo affrontando una marea più che eccezionale», ha detto il sindaco Luigi Brugnaro che è pronto a chiedere lo stato di calamità. L’acqua alta ha invaso anche la basilica di San Marco, cosa successa solo 5 volte nei secoli passati di cui tre negli ultimi vent’anni, toccando colonne e marmi che erano stati sostituiti perché danneggiati dalla marea record del 30 ottobre di un anno fa. Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha inviato gli ispettori e ha detto che verrà finanziato «quanto richiesto dalla Soprintendenza per tutelare la Basilica». Sulla piazza c’è oltre un metro d’acqua.

A Venezia c’è anche una vittima . Un uomo di 78 anni è morto fulminato sull’isola di Pellestrina per un corto circuito elettrico innescato dalla marea che gli era entrata in casa. Tre vaporetti sono bloccati a Riva degli Schiavoni, black out in viarie zone della città. Tutte le scuole sono chiuse.

MATERA

Le immagini mostrano un altro gioiello del patrimonio italiano in difficoltà. I Sassi a Matera si sono allagati. Le strade si sono trasformate in fiumi di acqua, detriti e fango. È stata danneggiata la pavimentazione in basolato e una tromba d’aria ha divelto alberi e pali della luce.

SUD

Tanta parte del Sud è stata colpita dal maltempo. Puglia, Calabria e Sicilia in particolare dove ci sono possibili frane e dove le coltivazioni sono state danneggiate. Nel Salento piogge, venti di burrasca e onde alte anche cinque metri. Crolli nel palermitano e a Cagliari. Bloccati i collegamenti con le isole minori. Danni a Capri.

Due persone sono morte. Ad Altamura , in Puglia, un ottantenne è morto travolto da un ramo spezzato dal forte vento. A Strongoli, nel crotonese, una senzatetto di cui non si conosce l’identità è stata trovata senza vita in una tendopoli in spiaggia dove viveva.

PREVISIONI

È il continuo arrivo di perturbazioni atlantiche a portare instabilità su tutta l’Italia. Il maltempo è destinato a durare almeno fino al prossimo weekend. Se mercoledì e giovedì ci sarà un’attenuazione dei fenomeni con vento e piogge più deboli, già dalla serata di giovedì torneranno precipitazioni abbondanti a partire dal Nord Ovest e un peggioramento su tutto il versante tirrenico che durerà per tutto il fine settimana.

 

LEGGI ANCHE Meteo, allerta in tutta Italia per pioggia (e anche per neve)

LEGGI ANCHE 10mila euro alla migliore idea per la salvaguardia del nostro Paese

LEGGI ANCHE Meteo, il maltempo che c’è già e che arriverà sull’Italia

LEGGI ANCHE Maltempo, grossi danni in Liguria e non solo. Le fotohttps://www.vanityfair.it/news/cronache/2019/11/13/maltempo-matera-allagata-sassi-venezia-acqua-alta-danni-morti