Michelle Dockerty per Downton Abbey: «Com’è difficile la vita senza servitù»

Alla Festa del Cinema di Roma abbiamo incontrato l’attrice protagonista di Downton Abbey, la celebre serie inglese che diventa film (dal 24 ottobre in sala)Tipico aplomb british, completo pantaloni in simil tweed che richiama la nazionalità di Michelle Dockerty più della bandiera stessa del Regno Unito. La classe non è acqua e lo sa bene la protagonista di Downton Abbey , il film della serie cult che arriverà nelle nostre sale il 24 ottobre, distribuito dalla Universal Pictures .

Insieme ai coniugi Jim Carter (il mitico maggiordomo di casa Downton) e Imelda Staunton (new entry del film) Michelle Dockerty ha presentato Downton Abbey a Roma, nell’ambito della quattordicesima edizione della Festa del Cinema .

Sono molteplici gli elementi che hanno fatto la fortuna di questa serie, ma sicuramente uno di questi è l’aver mostrato la vita quotidiana di una nobile famiglia inglese agli albori del ventesimo secolo, alla ricerca di quell’agiatezza svanita che aveva caratterizzato l’epoca d’oro della nobiltà inglese.

Downton Abbey: 5 motivi per guardare il film tratto dalla serie Downton Abbey: 5 motivi per guardare il film tratto dalla serie Downton Abbey: 5 motivi per guardare il film tratto dalla serie Downton Abbey: 5 motivi per guardare il film tratto dalla serie Downton Abbey: 5 motivi per guardare il film tratto dalla serie

Leggi anche: «Downton Abbey» dalla serie tv al film. Cosa aspettarci

Su questo scherza anche la Dockerty, che redarguisce la sua Lady Mary: « Un particolare che mi piace di Mary è che sente di non farcela più a lottare. Si chiede come faccia tutto ad essere così difficile da ottenere, per quale motivo bisogna lottare per tutto, e lo dice lei, che ha una domestica che l’aiuta a vestirsi tre volte al giorno, e tutto il personale che di fatto tiene in vita Downton Abbey! Mi fa chiedere se per lei le cose siano così difficili, dopotutto. Mi stupisce sempre quella scena del film, però è vero, per loro anche le cose più semplici sembravano una sfida, e quando fai un confronto fra la loro epoca e la nostra comprendi il motivo e il loro essere così nostalgici del passato che li aveva preceduti, dove le cose per i nobili erano decisamente più semplici».

Non solo i fan di Downton Abbey gioiranno alla visione del film, anche quelli di Harry Potter rimarranno colpiti dallo “scontro fra titani” (del tutto involontario?) presente nell’opera, quello fra Maggie Smith (Lady Violet) e Imelda Staunton , rispettivamente la Professoressa Mc Grannit e Doloroes Umbridge, che si sono date filo da torcere nell’adattamento cinematografico de Il Principe Mezzosangue .

Nella vita reale le cose vanno diversamente invece, come ci ha raccontato la Staunton nella nostra video intervista realizzata in esclusiva da Roma.https://www.vanityfair.it/show/cinema/2019/10/21/michelle-dockerty-film-downton-abbey-serie-tv-anteprima-festa-roma-interviste-video