Non fai sesso? Si legge sulla tua pelle

getty images

Ci fa sentire meglio e dà un boost al sistema immunitario e all’umore. Si legge in faccia se non ne pratichi a sufficienza, perché ha effetti benefici anche sulla pelle, inclusi quelli botox like. Li abbiamo esplorati con l’aiuto di una dermatologaPelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Pelle e sesso Che la generazione di Instagram preferisca la connessione virtuale piuttosto che quella fisica ormai ci viene detto in tutti i modi, anche da studi autorevoli, a sostegno della tesi che stiamo vivendo una recessione sessuale . Il sesso, infatti, sta diventando una di quelle abitudini old fashioned che appartiene all’epoca in cui non avevamo la tecnologia.

È indiscutibile che per fare sesso si debba spegnere il cellulare , perché se si è nella cosiddetta «scrolling e swiping zone»  la dimensione è diversa da quella che permette di creare intimità: la mente è distratta e la tecnologia diventa una barriera. Certo per molti il coronavirus ha riesumato una vita sessuale di coppia che sembrava essere dormiente, ma pre-corona, secondo una ricerca condotta in Gran Bretagna su un gruppo di uomini e donne dai 16 ai 44 anni e pubblicata dal The BMJ , la frequenza di intercorsi sessuali è in declino, si è anche abbassato il tasso di gravidanza adolescenziale, ma con quest’ultimo proporzionalmente le vendite di preservativi.

Un altro recente studio condotto dal brand di prodotti di bellezza This Works , fondato dall’ex Beauty Director di Vogue UK Kathy Phillips, ha dimostrato come chi è sotto i 45 anni preferisce stare al cellulare, piuttosto che dormire, quando è a letto. Il sesso tra le attività da letto più piacevoli ha conquistato il sesto posto dopo, fare una telefonata, chattare, guardare la tv, farsi delle carezze e leggere.

«Un tempo si diceva “sposati che ti passa l’acne”, non è vero, non è l’acne il segnale che si ha una insufficiente attività sessuale, esistono tipi di acne ormonali che durano anche tutta la vita. Ma è certo che il sesso, come mangiare a dormire, sono funzioni che agiscono sul benessere di tutto il corpo e quindi anche della sua parte più periferica come la pelle», ha chiarito Corinna Rigoni, dermatologa e Presidente dell’Associazione DDI (Donne Dermatologhe Italia).

«Poco sesso si vede sul viso non solo perché la mimica è meno sorridente, meno rilassata e più aggressiva, ma talvolta anche perché meno luminosa . Nell’atto stesso, infatti, il cuore pompa più sangue e così porta più ossigeno in circolo anche nella pelle,  risultato: un effetto glow naturale.  Ci sono anche altri benefici che derivano da una regolare vita sessuale. Per esempio si sviluppano più endorfine , una scarica ormonale positiva legata all’ incremento di piacere che, a cascata, favorisce la distensione della ruga stessa e a lungo andare il miglioramento dello stato di benessere di una persona. Sentirsi amati è la cosa più bella che ci sia e questa sensazione ha sicuramente un effetto positivo e di boost del sistema immunitario».

«Altro importante aspetto da considerare è che l’orgasmo favorisce l’idratazione non solo delle muscose ma in generale del corpo, e quindi della pelle, grazie al naturale incremento di produzione di estrogeni , gli ormoni che entrano in circolo quando il corpo si prepara alla riproduzione, e quindi strettamente legati alla rigenerazione cellulare. Gli estrogeni richiamano acqua e hanno un effetto di regolazione sui vasi sanguigni, non a caso si dice che le donne in dolce attesa con pelle e capelli in perfetta forma sono “belle estrogeniche”. In menopausa, invece, quando gli estrogeni sono in carenza, si genera una perdita di attività follicolare, quindi più secchezza cutanea e non solo. Gli estrogeni sono una vera e propria linfa vitale e vanno hanno un’importante azione sul metabolismo, sulla massa ossea, oltre a mantenere la pelle e capelli idratati».

«Infine l’atto sessuale riduce i livelli di cortisolo, il nostro cortisone naturale- la mattina è più alto, la sera è più basso, aumenta quando si è sotto sforzo a causa di attività fisica o quando si è stressati. È un ormone che va a regolare il metabolismo delle proteine e la captazione degli aminoacidi, riducendone i livelli si favorisce una rigenerazione dei tessuti, inclusa la produzione di collagene, proteina responsabile dell’elasticità e del tono della pelle. Se si ha tanto cortisolo, come nella situazione estrema della sindrome di Cushing, esempio di quanto una sintesi di collagene sbagliata possa indurre alla perdita di tono, si assiste a una deformazione cutanea che porta a gravi  smagliature».

«E se si riduce il cortisolo, l’ormone dello stress, aumentano le endorfine, ormoni della felicità, i polipeptidi sintetizzati dall’ipofisi quando siamo felici o quando mangiamo ostriche, zenzero, zafferano, quando dipingiamo, preghiamo. Hanno un effetto di distensione e di piacere, sulla pelle agiscono come se fossero il nostro botox naturale che rilassa i lineamenti. Non importa con quale frequenza si fa sesso, ma quel che conta è la qualità, l’engagement nel momento, così come accade per la risata, che porta benessere, riduce le arrabbiature e regala più felicità».

Nella gallery proponiamo una serie di prodotti per amplificare gli effetti che il sesso manifesta sulla pelle, dall’idratazione, al glow, alla distensione delle rughe, a quello botox like.

LEGGI ANCHE Cosa succede alla pelle del viso in menopausa?

LEGGI ANCHE Ormoni e skincare, binomio da considerare

 

 https://www.vanityfair.it/beauty/viso-e-corpo/2020/07/13/non-fai-sesso-si-legge-sulla-tua-pelle-segnali-pelle-spenta