Omicidio Willy: i fratelli Bianchi e Pincarelli restano in isolamento per paura delle ritorsioni dei detenuti

A poche ore dal funerale di Willy Monteiro Duarte, viene comunicato che i fratelli Gabriele e Marco Bianchi e Mario Pincarelli, indagati per l’omicidio, resteranno in isolamento a Rebibbia per paura di possibili ritorsioni da parte degli altri detenutiI funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I funerali di Willy Monteiro I fratelli Gabriele e Marco Bianchi e Mario Pincarelli , colpevoli dell’omicidio del giovane Willy Monteiro Duarte , massacrato di botte la notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro , continueranno a rimanere in isolamento nel carcere di Rebibbia, a Roma, dove da una settimana occupano celle singole per evitare non solo di parlarsi tra loro, ma anche di incontrare gli altri detenuti. Il rischio di portarli a condividere gli ambienti comuni del carcere aumenterebbe, infatti, la possibilità di aggressione e ritorsione da parte dei carcerati, come accade spesso per i casi contro le donne e i bambini.

LEGGI ANCHE L’ultimo saluto a Willy Monteiro, tra lacrime e magliette bianche

Al giudice e ai vertici del Dap, i tre legali hanno, quindi, chiesto di considerare i rischi legati all’arresto dei loro assistiti per tutelarne l’incolumità e il «diritto a una giusta detenzione». Anche Stefania Anastasia, garante dei detenuti del Lazio, spiega che il pericolo che i tre ragazzi di Artena possano essere: «oggetto di attenzioni per così dire sgradite all’interno del carcere» è molto alto, augurandosi che la direzione del carcere di Rebibbia valuti per loro «una adeguata forma di isolamento».

LEGGI ANCHE Omicidio di Willy, arresti confermati. Oggi l’autopsia

Una situazione molto difficile da gestire, specie per via dell’affollamento delle carceri – i tre sarebbero a Rebibbia e non a Regina Coeli proprio perché la struttura sarebbe giù piena – e per via delle disposizioni anti-contagio per il Covid-19. La soluzione, al momento, è che i fratelli Gabriele e Marco Bianchi e Mario Pincarelli restino nella propria cella per un periodo indeterminato, che potrebbe prolungarsi fino a quando la eco sulla tragica scomparsa di Willy si attutirà nell’opinione pubblica.

LEGGI ANCHE A Colleferro, dove i ragazzi piangono Willy e chiedono di non avere più paura

 https://www.vanityfair.it/news/cronache/2020/09/13/omicidio-willy-fratelli-bianchi-e-pincarelli-isolamento-carcere-ritorsioni-detenuti