Parchi chiusi a Milano e in altre città, si può passeggiare e fare sport?

Non c’è nel decreto del governo un’indicazione esplicata sulla chiusura dei parchi, ma da alcuni giorni i sindaci hanno deciso in autonomia di bloccarliCoronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Coronavirus, le immagini di Roma deserta Non c’è nel decreto del governo un’indicazione esplicata sulla chiusura dei parchi , ma da alcuni giorni i sindaci hanno deciso in autonomia di bloccarli . Da sabato, sempre fra le misure per contenere il contagio da coronavirus, sono chiusi anche parchi e giardini milanesi, a partire dal parco Sempione . Sono chiusi tutti i parchi recintati.

È la risposta del sindaco di Milano Beppe Sala davanti all’affluenza di cittadini che continua in parco Sempione e altri spazi verdi. Nonostante l’invito rivolto a tutti a restare a casa, i parchi e i giardini, non solo del capoluogo lombardo, sono stati affollati nei giorni scorsi, tanto che in alcuni casi non era possibile mantenere la distanza di un metro fra le persone. Il presidente della Lombardia, Fontana, si è detto pronto a chiudere i parchi nell’intera Regione, così come i mercati all’aperto.

Hanno chiuso i parchi Bologna e Torino . Troppa gente non rispettava i divieti. A Firenze, il primo cittadino Dario Nardella ha disposto lo stop alle passeggiate di gruppo sempre a causa dei troppi assembramenti. A Ravenna il sindaco ha vietato l’ingresso in pineta e sull’intera riviera romagnola ci sono controlli in spiaggia. Non c’è per ora un’ordinanza analoga a Roma, nonostante i parchi siano pieni.

La chiusura dei parchi vuole essere un disincentivo all’uscita da casa. Non è però un divieto a passeggiare o a fare sport all’aperto . Questo non è vietato da decreto e ordinanze, ma è possibile farlo solamente senza creare assembramenti. Uscire da soli a correre non è vietato, come non è vietato portare fuori il cane e fare una breve passeggiata. Nessun divieto, ma un invito chiaro: stare il meno possibile fuori di casa, se non è necessario per la spesa o per questioni di salute.

LEGGI ANCHE Speciale Coronavirus

LEGGI ANCHE #iosonoMilano, #iosonolamiacittà, #iosonoItalia: l’appello di Vanity Fair non si ferma più

LEGGI ANCHE #iosonoMilano, il portfolio fotografico: a passo lento per la città

LEGGI ANCHE #andràtuttobene, gli arcobaleni contro la paura del coronavirus

LEGGI ANCHE Coronavirus, dalla passeggiata al parrucchiere: cosa posso fare?https://www.vanityfair.it/news/cronache/2020/03/13/parchi-chiusi-milano-e-altre-citta-si-puo-passeggiare-e-fare-sport