Pride Month, anche la moda lo celebra

Dalla nuova collaborazione tra Puma e Cara Delevingne alla capsule di abbigliamento e accessori firmata da Kate Spade, ecco le collezioni a tinte arcobaleno lanciate dai brand quest’anno. In onore della comunità LGBTQ+ e dell’amore in ogni sua formaCalvin Klein Calvin Klein Calvin Klein Puma Puma Puma Kate Spade Kate Spade Kate Spade Reebok Reebok Eastpak Nike Sport x Apple Watch Eastpak Eastpak Victoria Beckham ASOS Design x GLAAD ASOS Design x GLAAD Converse Diesel Diesel Diesel Boohoo Boohoo Versace Versace Versace UGG UGG UGG Converse Converse Adidas Adidas Fossil Nike Nike Dal 1969, a giugno viene celebrato in ogni angolo del mondo il Pride Month , ovvero il mese dell’orgoglio LGBTQ+: trenta giorni in cui rendere onore a chi, nel corso dei decenni, ha lottato per l’universalità dei diritti civili e la libertà più grande di tutte, quella di amare chi si vuole senza sentirsi fuori luogo, discriminati o persino in pericolo. Una libertà ancora lontana dall’essere conquistata totalmente, ma verso la quale ogni giorno vengono compiuti dei piccoli, significativi passi. Sono passati esattamente 51 anni da quando, negli Stati Uniti, si svolsero le rivolte di Stonewall, e la loro commemorazione ci mostra quanto, ogni anno, sempre più cittadini di ogni Paese si impegnino in questa battaglia sociale di enorme valore per l’umanità. Una battaglia in cui la sensibilizzazione alle tematiche LGBTQ+, di cui spesso e volentieri si conosce poco, passa anche attraverso le iniziative di personalità pubbliche e, ovviamente, brand.

Il fashion system è sempre stato, in gran parte, di enorme supporto nell’amplificare il messaggio arcobaleno , e anche quest’anno lo ha fatto attraverso una serie di collezioni esclusive per il Pride Month, a sostegno di enti e associazioni che si occupano di diritti, sensibilizzazione, educazione e non solo: Puma ha lanciato una capsule collection di 13 pezzi in collaborazione con Cara Delevingne , From Puma With Love , ispirata alla passione della modella e attrice nel mostrare amore, speranza e gentilezza l’uno verso l’altro. Una serie di capi ultra-colourful, il cui ricavato andrà al 20% alla Fondazione Cara Delevingne, parte della Fondazione Giving Back a supporto di enti di beneficenza come GLAAD , The Trevor Project e Mind Out .

Eastpak  ha unito invece le forze con la pugile e campionessa del mondo Nicola Adams, in una metaforica lotta per l’uguaglianza e il diritto di chiunque ad amare incondizionatamente ed essere libero dagli stereotipi . Come membro e ispiratrice parte della comunità LGBTQ, Nicola ha dimostrato al mondo che, a prescindere dal proprio orientamento sessuale, colore di pelle o genere, se si lavora duro il raggiungimento dei propri sogni non è così lontano come sembra. I design classici del brand per zaini, marsupi e tracolle sono stati reinterpretati in due nuove colorazioni: la stampa Rainbow Color tie-dye e la colorazione monocromatica Rainbow Dark con diverse nuance arcobaleno. Una parte delle vendite andrà inoltre all’ILGA , associazione internazionale per lesbiche, gay, bisessuali, transessuali ed intersessuali, per sostenere le iniziative sull’educazione all’uguaglianza.

Anche Nike , per la collezione BeTrue, ha rivisitato le sue silhouette senza tempo con nuove tonalità e accostamenti, dando vita a nuove versioni delle Nike Air Force 1, Nike Air Max 2090 e delle Nike Air Deschutz: l’Air Force 1, nella sua prima edizione BeTrue, presenta un marchio sul tallone di 10 colori ispirato alla bandiera More Color, More Pride, inaugurata a Philadelfia nel 2017 dall’attivista per la giustizia sociale Amber Hikes, e per riconoscere le persone di colore nella comunità LGBTQ+, i colori della bandiera sono stati ampliati per aggiungere le strisce nere e marroni. Il tutto a supporto di oltre 20 organizzazioni locali e nazionali, con alcune sovvenzioni gestite dalla Charities Aid Foundation of America , e con particolare attenzione alla promozione dello sport, creando spazi sicuri per la comunità ed elevandone la storia e le potenzialità. Come per Nike, anche la collezione arcobaleno di Converse è ispirata alla bandiera More Color, More Pride , e mira a celebrare il potere della diversità e dell’inclusione per connettere tutti: la serie include le iconiche Chuck 70 e Chuck Taylor All Stars, oltre ad abbigliamento e accessori, e anche qui troviamo la striscia marrone e nera, che rappresentano rispettivamente la comunità Latinx e Black LGBTQIA+.

Tra i brand che lottano per i diritti e l’uguaglianza anche Boohoo e boohooMAN , che hanno appena svelato l’esclusiva capsule collection, Love Is For Everyone : parte del ricavato sarà devoluto in questo caso ai due enti di beneficenza OutRight Action International e The Brighton Rainbow Fund . Una gamma che propone capi streetstyle in una palette monocromatica , combinata a stampe e slogan arcobaleno e disponibile dalla taglia XS alla 4XL. Come non citare poi, l’ormai iconica #ProudinMyCalvins, di Calvin Klein , collezione anche quest’anno accompagnata da una campagna stellare: una celebrazione della libertà di espressione individuale e di tutte le identità LGBTQ+, che vede protagonisti nove celebrità dal percorso significativo per l’intera comunità, da Chella Man, giovane genderqueer affetto da sordità al fianco della partner e fotografa MaryV, a Tommy Dorfman, artista e attore della serie tv 13 Reasons Why, nonché fieramente gay, gender fluid e non-binario. La capsule, coloratissima e minimal al tempo stesso, offre un’ampia scelta tra underwear, beachwear e casualwear e, in occasione del lancio, Calvin Klein ha collaborato sia con OutRight Action International , con donazioni al fondo globale di emergenza destinato alle organizzazioni LGBTQ+ che sostengono le persone colpite da COVID-19, che con la onePULSE Foundation , associazione no-profit fondata dal proprietario del nightclub Pulse dopo la sparatoria avvenuta il 12 giugno 2016 a Orlando, in Florida. Infine, per questo Pride Month il brand ha offerto il proprio sostegno anche all’ente benefico australiano The Equality Project , ed è tra gli sponsor di PFLAG National , la principale organizzazione che supporta le persone e le famiglie della comunità LGBTQ +, impegnandosi a creare un mondo in cui venga accettata e celebrata la diversità.

Tra le collezioni che rendono omaggio al Pride Month troviamo Kate Spade New York , con una capsule collection in cui parte delle vendite sarà donata donazione a The Trevor Project , un’organizzazione che fornisce servizi di intervento in caso di crisi e prevenzione del suicidio; per il secondo anno consecutivo, Victoria Beckham  ha creato una t-shirt in edizione limitata, che stavolta presenta il nome dell’iconico album di George Michael del 1990, ovvero Listen Without Prejudice , pubblicato esattamente 30 anni fa: un’affermazione che sposa l’importanza della diversità, dal genere all’orientamento sessuale, passando per lo status socio-economico e il credo religioso. Il 25% di tutte le vendite della maglietta andrà all’Albert Kennedy Trust , che aiuta i giovani senzatetto LGBTQ+ nel Regno Unito. Reebok  invece, con la sua All Kinds of Love collection, che comprende abbigliamento e modelli di sneakers in diverse varianti di colori rainbow , ha lanciato la campagna Proud Notes, in cui collabora con attivisti e influencer della comunità LGBTQ + per raccontare le loro storie, donando inoltre 75mila dollari al progetto It Gets Better . Infine troviamo una morbida e coloratissima capsule firmata da UGG , con una gamma di splendidi sandali fluffy, ovviamente, nelle tonalità dell’arcobaleno. Nella gallery, una selezione shopping con cui portare un po’ di colore – e orgoglio – nel proprio guardaroba, ma anche sostenere e celebrare la comunità LGBTQ+.

LEGGI ANCHE Le star vestite rainbow, per il Pride

LEGGI ANCHE La playlist per la giornata mondiale contro l’omofobiahttps://www.vanityfair.it/fashion/trend-fashion/2020/06/15/pride-month-collezioni-moda-2020-lgbt