Primo sole sul balcone, per fare il pieno di vitamina D contro il covid-19

Un bagno di vitamina D rafforza le difese immunitarie e migliora l’umore. Tintarella in quarantena sì, ma con la protezione solare adeguata per abbronzarsi in sicurezzaIl primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata Il primo sole sul balcone e la protezione adeguata In questi giorni di quarantena, l’unica possibilità che abbiamo di avere il cielo come tetto è stando in balcone o al più in giardino. Fare incetta di vitamina D approfittando delle belle giornate aiuta a rafforzare le difese immunitarie. Ce lo ricorda la scienza, e in particolare un studio di revisione, pubblicato dall’Università di Torino, che evidenza il ruolo immunomodulatore  della vitamina D . Ecco perché avere i livelli adeguati è un’importante forma di prevenzione e di migliore risposta ai virus che colpiscono le vie respiratorie come il Covid-19.

Molte star hanno già iniziato i primi bagni di sole in bikini prontamente documentati su Instagram. Insomma, se il mare e la prova costume ci sembravano delle visioni molto lontane rispetto alla realtà attuale, durante i giorni di Pasqua, lo swimwear potrebbe invece sostituire il leisurewear , sempre in casa si intende.

Ma anche se si resta sul balcone, dobbiamo ricordarci che l’80 per cento dell’invecchiamento della pelle è causato dall’esposizione al sole. Quindi, via libera alla tintarella e a 20 minuti al giorno di luce diretta per fare il carico di vitamina D che ha effetti benefici anche sull’umore, ma attenzione all’esposizione prolungata senza filtro protettivo. Gli Spf pensati proprio per la città , proteggono contro i raggi Uva e Uvb e hanno un’azione antipollution . Anche la texture non è quella del classico solare da spiaggia, ma illumina la pelle regalando un effetto glow naturale. Mentre il pool di antiossidanti protegge dall’azione dei radicali liberi, il tutto mantenendo alto il livello di idratazione della pelle.

L’INIZIATIVA BENEFICA

L’Oréal Cosmetic Active, in particolare con i brand Vichy e La Roche-Posay, ha lanciato l’iniziativa «Solare sospeso», un gesto di protezione che vale per due. Ispirata al caffè sospeso della tradizione partenopea, è un’attività solidale che si basa sul principio: un solare acquistato, un solare donato. Dal 25 al 31 maggio 2020, per ogni solare venduto nelle Farmacie aderenti all’iniziativa L’Oréal donerà un prodotto di protezione solare alla Fondazione Umberto Veronesi che, a sua volta, devolverà i solari alle Breast Unit, centri di senologia multidisciplinari specializzati nella diagnosi e nella cura del tumore della mammella, consapevoli dell’importanza di una protezione quotidiana in pazienti affetti da questo tumore.

LEGGI ANCHE Luce blu dei device: effetti sulla pelle e come proteggersi ai tempi del covid-19

LEGGI ANCHE gesti di bellezza per ridurre il contagio da covid-19https://www.vanityfair.it/beauty/viso-e-corpo/2020/04/13/primo-sole-sul-balcone-vitamina-d-contro-immunomodulatore-covid-19