Sei formaggi da mangiare anche se sei a dieta

Pieni di gusto ma poveri di grassi e calorie: cosa scegliere per non rischiare di esagerareGraukäse (o Formaggio Grigio) Quark Caprino Robiola Feta Ricotta Sono buoni, gustosi, irresistibili e tra i 500  formaggi che si producono in Italia (siamo i terzi produttori al mondo dopo Francia e Germania) c’è l’imbarazzo della scelta: come si fa a dire no? Difficile, ma meglio non abusarne .

«I formaggi apportano proteine di alto valore biologico, sono una fonte preziosa di calcio e fosforo, vitamina A e B2 , ma contemporaneamente sono particolarmente ricchi di grassi saturi» , spiega Valentina Schirò , biologa nutrizionista specializzata in Scienza dell’Alimentazione e dottore di ricerca in Oncopatologia molecolare e cellulare.«Per questo motivo, come tutti gli alimenti, vanno mangiati con moderazione: dovremmo limitarci a una/due porzioni a settimana di circa 40/60 grammi di formaggi stagionati, che sono anche i più indicati per gli intolleranti dato che contengono tracce minime di lattosio, e 100/120 grammi di formaggi freschi, che hanno generalmente un contenuto di grassi inferiore» , prosegue l’esperta. Da dove cominciare? Nella gallery sopra trovate 5 formaggi da mangiare anche se si è dieta : formaggi meno calorici di altri e con un contenuto di grassi ridotto, perfetti come secondo piatto per pranzi e cene che non deludono.

I formaggi si considerano nemici giurati della dieta, ma il vero problema è che si mangiano in modo scorretto: «In molti mangiano formaggi come antipasto o fine pasto. Queste sono abitudini sbagliate : in questo modo i formaggi aggiungono grassi e proteine in surplus e appesantiscono. L’alto contenuto di grassi, infatti, allunga i tempi di digestione» , prosegue l’esperta. P er orientarvi nella scelta sfogliate la gallery sopra

LEGGI ANCHE World Cheese Awards 2019: i migliori formaggi del mondo

LEGGI ANCHE 10 formaggi spettacolarihttps://www.vanityfair.it/vanityfood/mangiar-bene/2020/01/14/sei-formaggi-da-mangiare-anche-se-sei-dieta