Tendenza capelli autunno-inverno 2020-21: tutto il glamour delle onde rétro

Statiche, definite, lucide. Sono le onde alla Marlene Dietrich o Greta Garbo, gettonatissime nei primi decenni del Novecento e oggi tornate alla ribalta. In tutto il loro fascinoTendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Tendenze capelli AI 2020-21: onde vintage Il passato ritorna. Con la sua dose di eleganza e accuratezza irrompe nel presente riportando in auge il glamour di onde che richiamano i primi decenni del Novecento. Uno styling che evoca tutta la bellezza hollywoodiana di un tempo e le attrici che nel corso delle epoche l’hanno sfoggiato nelle più disparate versioni. Si pensi a Marylin Monroe, Greta Garbo, Marlene Dietrich fino ad arrivare alle declinazioni più contemporanee delle nostre dive di oggi.

Marlen Dietrich – ©Getty

Lato capelli, sarà dunque un autunno-inverno dal sapore rétro quello ci attende, dove gel e cere torneranno ad essere fedeli alleati di bellezza per scolpire su chiome lunghe o medio lunghe le famose finger waves, onde definite, statiche, lucide il cui movimento sinuoso incornicia i volti regalando una allure femminile e dal piglio vintage.

Sia che si prediligano volumi esagerati come da Miu Miu che punta tutto sulle altezze, o effetti più moderati come Lanvin o Christopher John Rogers che modellano le chiome, ma con moderazione. Più accentuate le versioni di Romeo Hunte e University of Westminster che danno all’onda un movimento ancora più circolare e netto creando l’effetto di veri e propri «caschi». Dal piglio futuristico le versioni di Erdem che decide di tingere di argento le chiome. Il passato è presente. LEGGI ANCHE Tagli corti pratici e super chic per le over 50

LEGGI ANCHE Capelli anni Novanta: il double bun di Jennifer Lopez che fa impazzire i fanhttps://www.vanityfair.it/beauty/trend-beauty/2020/08/20/tendenza-capelli-autunno-inverno-2020-21-onde-retro