Un padre in sala parto, l’emozione in un post: non so come ci sia riuscita

Non sempre i padri scelgono di assistere al parto. William Trice Battle è stato accanto a sua moglie mentre loro figlio Roman veniva alla luce. E il suo racconto vi toccheràWilliam Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie William Trice Battle e sua moglie «È mia moglie il vero miracolo» . La vita che nasce è sorprendente. Un momento che nessuno dimentica. Così com’è accaduto a William Trice Battle che meno di un mese fa ha assistito sua moglie Lauren in sala parto (e prima durante tutto il travaglio) per la nascita del loro primo figlio «biologico». La coppia infatti vive già con Kannon il figlio, che oggi ha 5 anni, nato dal primo matrimonio di William.

«Quando lui è nato non ero in sala parto e quindi questa volta ho voluto esserci», ha raccontato William ha BoredPanda . «Volevo essere per Lauren la roccia nel momento più difficile della sua vita. Non sapevo che in realtà sarebbe finito per essere uno dei più spaventosi per me». Spinto dalla meraviglia della nascita e dalla forza mostrata da sua moglie, William, poco dopo essere tornato a casa con il loro bambino appena nato, ha raccontato in un post sui social l’emozione di quegli istanti.

I honestly don’t know how she did it. The pain was so intense, so overwhelming, that even I felt it. Everyone in the…

Posted by William Trice Battle on Sunday, November 17, 2019

«Onestamente non so come lei ci sia riuscita» , ha scritto commosso. «Il dolore era così intenso e travolgente che anche io l’ho provato. Tutti nella stanza l’hanno provato». La lettera aperta di William è diventata ben presto virale, come spesso accade sui social quando i sentimenti mostrati sono veri e semplici.

«La sua lotta sembrava insopportabile», continua William. «Mi sono trovato a stringere i denti quando lei lo faceva, a contrarre il mio corpo quando le contrazioni arrivavano, a piangere insieme a lei. Tutto pur essendo consapevole che io ero solo uno spettatore, che mai avrei davvero compreso il dolore che lei stava vivendo».

E sul finale William si è lasciato andare alla dedica più bella. «I bambini sono dei miracoli assoluti . Mio figlio lo è. Tuttavia, per me, il miracolo più grande è mia moglie, che mi ha mostrato cosa sia il vero sacrificio di se stessi. Cosa sia davvero l’amore. Mia moglie è il vero miracolo».

LEGGI ANCHE Bebè in arrivo? Ecco i consigli di sopravvivenza per la coppia

LEGGI ANCHE

 

 https://www.vanityfair.it/news/storie-news/2019/12/14/padre-parto-foto-virale-racconta-storia-social-post-virale