Winona Ryder difende Johnny Depp: «Non credo alle accuse di Amber Heard»

Nell’infinita battaglia legale tra i due ex coniugi che si accusano a vicenda di violenze domestiche entra in scena Winona Rider. L’attrice, nella sua testimonianza, difende a spada tratta il divo con cui fu fidanzata negli anni Novanta: «È buono e affettuoso. Non potrebbe fare del male a nessuno. Con lui mi sentivo protetta»Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Johnny Depp al Festival di Berlino con il film Minamata Nella infinita battaglia legale tra Johnny Depp e Amber Heard, che da mesi  si accusano a vicenda di violenza domestica , entra in scena Winona Ryder . Che difende l’ex fidanzato (negli anni Novanta erano una delle più belle coppie dello showbitz) a spada tratta . Lo dimostrano i documenti giudiziari di cui è venuto in possesso TheBlast . Nella testimonianza dell’attrice si legge: «Sono stata fidanzata con Johnny per quattro anni . Lo conosco bene, e non posso credere che abbia avuto comportamenti violenti contro Amber Heard. Non è stato mai violento con me. Non è stato mai violento con nessuno quando lo frequentavo. Io posso descriverlo solo con un uomo buono e affettuoso che proteggeva me e tutte le persone che amava. Con lui mi sentivo davvero sicura ».  Insomma: «Basandomi sulla mia esperienza, non posso credere alle orrende accuse mosse contro Johnny ».

Amber Heard, nel 2017, ha chiesto il divorzio per differenze inconciliabili e un’ordinanza restrittiva per violenza domestica . Depp nel marzo 2019 le ha fatto causa per diffamazione chiedendo un maxi-risarcimento da 50 milioni . Da allora i due divi non fanno che attaccarsi reciprocamente, senza esclusioni di colpi: «Una volta mi ha trascinato per i capelli , mi ha preso a schiaffi e mi ha buttata sul letto: mi sanguinava il naso ma lui ha proseguito cercando di soffocarmi . Lo chiamavo “il mostro” », ha raccontato lei ad aprile 2019 in una deposizione presentata in tribunale.

Lo scorso febbraio nuovi colpi di scena: prima è venuta fuori la registrazione di una vecchia seduta di terapia di coppia dove Amber ammetteva di aver picchiato Depp («Ti ho colpito, ma non ti ho dato un pugno »); poi durante un’udienza a Londra sono stati resi pubblici i deliranti messaggi che l’attore americano avrebbe inviato all’amico e collega Paul Bettany nel novembre 2013, quando ancora stava con l’ex moglie: «Bruciamola. Anzi, prima affoghiamola e poi bruciamola ». La separazione tra Johnny Depp e Amber Heard  rischia di diventare (o forse lo è già) tra le peggiori di Hollywood.

LEGGI ANCHE Ben Affleck e Ana De Armas, amore allo scoperto (in riva al mare)

LEGGI ANCHE Coronavirus, Giorgia Palmas e Filippo Magnini rimandano il matrimonio

LEGGI ANCHE Beatrice di York, il royal wedding rischia di slittare ancora (causa Covid-19)https://www.vanityfair.it/people/mondo/2020/03/13/winona-ryder-difende-johnny-depp-violenza-amber-heard-divorzio-notizie-foto-gossip