«X Factor 2020»: il terzo Live, tra «coccodrigli» e la decisione difficile di Emma

Il terzo Live di «X Factor 2020», condotto per la seconda volta da Daniela Collu, si divide tra il «coccodriglio» di Mika e la difficile decisione di Emma, costretta a eliminare un membro della sua squadraX Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live X Factor 2020: i Live Liberi tutti. Se il primo Live era dedicato agli inediti e il secondo alle cover, il terzo appuntamento di X Factor 2020 sceglie di dare ai giudici carta bianca, permettendo ai ragazzi di cantare il brano che è più nelle loro corde. L’atmosfera, rispetto alla settimana scorsa, quando tutti cercavamo di prendere le misure con la prima assenza giustificata di Alessandro Cattelan nella storia del programma , si alleggerisce e regala perle a non finire a cominciare dallo stesso conduttore che, così come l’ultima volta, saluta il pubblico attraverso il tablet nei primi minuti dello show. «Su Instagram la maggior parte dei commenti di chi è felice che abbia preso il coronavirus è di negazionisti. È strano, però, che la gente sia felice che abbia preso una malattia che per loro non esiste» spiega Cattelan suscitando l’immediata reazione dei social.

La serata, condotta per la seconda volta da Daniela Collu , molto più sicura e molto più a suo agio rispetto all’esordio , si incendia soprattutto durante la rischiosissima esibizione di Vergo, che sceglie di rielaborare un classico come La cura di Franco Battiato alla sua maniera, ma senza ricorrere all’autotune. L’esperimento, a sorpresa, convince i giudici, che dibattono su quanto i talent debbano spingersi oltre e rischiare anche con le canzoni ritenute intoccabili. «Sono salita sul palco di Franco Battiato due volte e ci sono andata anche in vacanza» racconta a un certo punto Emma. «Nessuno se lo aspettava da una ragazza che aveva vinto da poco Amici . Ci sta rompere le regole: basta con i paletti nella musica. Apriamo le nostre menti e la nostra anima» sottolinea la giudice prima che l’atmosfera si scaldi di nuovo quando Mika «rimprovera» i Little Pieces of Marmelade perché poco sensuali al momento della performance. Il loro coach Manuel Agnelli, però, non ci sta: «Il sesso si fa in tanti modi diversi, Mika. Non c’è mica solo il tuo» spiega accendendo risate e sguardi ammiccanti.

X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call X Factor 2020: Last Call

E mentre il palco di X Factor riaccoglie a braccia aperte Fedez , che regala una performance live di Bella storia anticipando il progetto Scena Unita, che coinvolge diversi artisti che hanno scelto di aprire il portafoglio a sostegno dei lavoratori dello spettacolo, Mika, al momento della presentazione di N.A.I.P., ne combina un’altra delle sue: l’artista, infatti, proprio non riesce a dire la parola «coccodrillo» che, dopo gli interventi degli altri giudici, viene storpiata in «coccodriglio» diventando un mini-fenomeno virale su Twitter. L’idillio, però, dura poco e si infrange al momento dell’eliminazione, quando Emma si trova nella posizione in cui nessun giudice vorrebbe mai trovarsi: eliminare un membro della propria squadra. Il ballottaggio è tra Santi e Blue Phelix ma, nonostante le premesse la vedrebbero in difficoltà, Emma riesce ad articolare un discorso commovente e, sopratutto, non gratuito : «Spero di essere stata all’altezza della loro umanità e della loro intelligenza, perché in questo percorso mi hanno regalato tantissimo. Ma anche loro sanno chi dei due più pronto in questo momento a reggere questa gara, e quella persona è Blue Phelix» spiega Emma prima di rivolgere a Santi un’ultima parola. «Di qualsiasi cosa tu abbia bisogno, nella vita e nella musica, io sono qua che ti aspetto, e lo sarò anche fuori. Uno come te merita di fare quello che ha fatto fino ad oggi». Lacrime, applausi e, soprattutto, tanto cuore.

LEGGI ANCHE «X Factor 2020»: il secondo Live, le lacrime di Emma e la prima volta senza Cattelan

LEGGI ANCHE «X Factor 2020»: il commovente discorso di Emma contro il body shaming

LEGGI ANCHE «X Factor 2020»: ecco le squadre che vedremo ai Livehttps://www.vanityfair.it/show/tv/2020/11/13/x-factor-2020-terzo-live-decisione-difficile-emma-mika